Autore Topic: Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy  (Letto 12802 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Arkin Torsen

  • Arkham Asylum
  • *
  • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
  • Post: 17147
  • Mmmmmadness
Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
« Risposta #105 il: 20 Settembre 2020, 11:19:21 »
  • Apprezzo molto la HQ attuale.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Online Noiro

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2200
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #106 il: 20 Settembre 2020, 12:12:12 »
  • Bisogna anche considerare che la sensibilità verso certi temi è cambiata, ed adesso vedere una donna con la sindrome di Stoccolma lasciata come personaggio comedy non è più accettabile.
    Noiro-orioN

    Offline Ken Parker

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1314
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #107 il: 21 Settembre 2020, 01:00:28 »
  • Allora, finito il volume.
    Come prima considerazione, ammetto che mi ha lasciato un retrogusto dolce amaro. Alcune caratterizzazioni non le ho trovate troppo centrate. Dick. Harleen. È tutto troppo strano per essere vero, non sono entrato del tutto dentro storia, probabilmente perchè non ho mai smesso di cercare altro durante la lettura.
    Batsy, lui si rivela il classico deus ex machina. Anche in una storia dove appare il cattivo, in realtà
    Spoiler  :
    è lui che paga, ogni anno, i 3 miliardi di dollari per la ricostruzione della città dai danni provocati da batman
    inoltre, in più occasioni si dimostra diverso da quel cavaliere nero che dovrebbe essere all’opposto del cavaliere bianco del titolo e della storia.
    Momenti forti, senza dubbio
    Spoiler  :
    il capitolo con il finale su jason tood
    . Terribile nella sua semplicitá.
    Il libro però mi lascia anche e soprattutto con un buon retrogusto. Il finale mi ha soddisfatto, poichè fa proprio intendere di essere il finale del primo tempo della storia. Lo sgardo di harleen a batman quando lui le chiede se napier
    Spoiler  :
    sia scomparso o meno
    la dice molto lunga.
    E anche la pagina finale del libro apre a tutta una serie di considerazioni e risvolti che vale la pena vivere nella seconda parte di questo interessante elseword.
    Chiudo con la cosa migliore della storia: il rapporto tra napier e harleen. Dialoghi splendidi, narrazione efficace e coerente, una bella, bellissima storia d’amore.
    Credo che questo libro lo ricorderò così, più che per tutte le altre cose che offre.

    Voto 8, in attesa della parte due

    Online superxeno

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 799
    • Io sono la speranza
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #108 il: 07 Ottobre 2020, 10:57:39 »
  • L'ho letto anche io in questi giorni.
    Ragazzi che difficoltà, la prima parte piena di muri di spiegoni fatti dai personaggi per dare contesto alla storia.
    La seconda parte più viva, ma forse troppo piena di roba per farmi piacere qualcosa davvero.
    Insomma mi sembra una buona lettura per un ragazzino che vuole vedere tante cose di Batman messe insieme. Tanti cattivoni tutti in una storia e tante situazioni diverse.
    Io ho fatto un po' fatica a terminare la mia lettura.
    Disegni meravigliosi, scrittura un po' "Bonelliana". Conclusione interessante, però non so se prendo il seguito onestamente
    Sometimes I feel so deserted

    Offline jack19dv

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 28
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #109 il: 08 Ottobre 2020, 19:30:09 »
  • Appena finito il volume deluxe.
    Che dire....alcuni passaggi mi sono piaciuti davvero tanto ma giuro che non riesco a dargli un voto ancora. Non capisco se mi sia piaciuto molto o se è un “ni”
    "Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?"
    Dream

    Online moebius

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1267
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #110 il: 08 Ottobre 2020, 21:21:51 »
  • Mi piacerebbe provare questo deluxe della Panini, anche se da quel che ho capito dovrebbe a breve arrivare un seguito. Vediamo...

    Offline BADBAT91

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 3
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #111 il: 13 Ottobre 2020, 10:44:51 »
  • Fumetto STUPENDO! Vedo che ad alcuni di voi non è piaciuta particolarmente, invece è il tipo di storia che aspettavo, il Batman che volevo leggere. Ho l’impressione che Murphy si sia ben interrogato sul come rappresentare un Batman più credibile, fondamentalmente un riccone che gli piace andare in giro a picchiare dei “pazzi” , individui creati da autori spesso in maniera bidimensionale, belli perché ciascuno rappresenta un aspetto della nostra fragilità, della paura quotidiana di ogni persona. E per schiacciare queste paure arriva sempre lui, l’uomo più sadico e feroce di tutti. Che non affronta la paura, la sottomette, la controlla, creando inevitabilmente un ‘oppressione E questa, si sa, scatena solo una ribellione ancor più feroce. E Murphy ha colto il punto, ci ha mostrato un eroe che spesso fallisce, (non parlo di piani e missioni, Batman resta uno dei personaggi più belli dei fumetti) non solo fallisce come educatore e filantropo, ma fallisce perché convinto che il suo modus operandi sia L unica soluzione, fallisce perché fatica a guardarsi dentro.
    Insomma è bellissimo, e poi Murphy è al massimo delle sue capacità! Autore davvero maturo


    Tiè si becca un 10 sto fumettaccio!!!

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151204
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #112 il: 13 Ottobre 2020, 11:14:19 »
  • Vai Badbat!!!
    Nuovo nick?
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline BADBAT91

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 3
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #113 il: 13 Ottobre 2020, 11:30:22 »
  • Ciao Azrael! Si sono tornato! Ho cambiato Nick perché non ricordavo la password  :lolle:


      ma bene o male mi avvolgo sempre di questo forum!

    Offline Ares

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 120
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #114 il: 13 Ottobre 2020, 11:40:25 »
  • Bella storia. Una bella ambientazione, ottimi i disegni.
    Qualche espediente narrativo non mi ha convinto appieno, però comunque è stata un'opera gradevole. Non il capolavoro che ho sentito dire in giro ma comunque un'opera gradevole. La rileggerò un giorno non molto lontano, per vedere se il giudizio varia in positivo o in negativo. Penso che prenderò comunque il seguito.

    Offline Heimdall

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 704
    • In ogni leggenda c'è un briciolo di verità
    Re:Batman: Cavaliere Bianco - di Sean Murphy
    « Risposta #115 il: 16 Ottobre 2020, 21:13:21 »
  • Letta la storia nella versione Black Label della Lion.
    Appena chiuso il volume sono stato certo di aver letto una delle migliori storie che mi sia capitato di provare su Batman.
    E sapete perchè ?
    Perchè talmente è ben delineata che si fatica a capire se sia una trama in continuity o un elseworld.
    E per togliermi il dubbio ho dovuto chiedere a mio fratello  :lolle:
    Queste sono le storie che a me, personalmente, fanno impazzire, quelle in cui la trama è costruita sui risvolti psicologici dei personaggi. Dove gli avvenimenti raccontati nascondono piani più profondi e si deve "faticare" per capire le azioni ed i silenzi captati.
    Questa rappresentazione di Jack Napier mi ha davvero entusiasmato e lo ha accomunato, come non mai, all'altro antagonista che preferisco cioè Due Facce.
    Non mi dilungo in ulteriori analisi poiché leggendo le pagine del topic ho visto che sono punti ben sviscerati da altri utenti (addirittura
    Spoiler  :
    Talon
    ha avuto la "sensibilità" di capirla....).
    Gli aspetti lasciati in sospeso sono succulenti
    Spoiler  :
    (il destino di Jason, il segreto di Alfred, il passato della famiglia Wayne)
    e mi lasciano una grande aspettativa per il seguito.
    Spero che possa essere il prosieguo di quella che si è rivelata una bellissima storia e che la possa elevare a saga indimenticabile  :wub:


    Non è una brutta cosa rendersi conto che non si hanno tutte le risposte. Poi cominci a fare le domande giuste....