Autore Topic: Batman: Arkham Asylum  (Letto 128832 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Don't Blink!

  • Batman Inc.
  • *
  • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
  • Post: 1992
  • Ex Il Paladino del Buonsenso
    • ZeroMic: Abridged Series
Re:Batman: Arkham Asylum
« Risposta #630 il: 27 Luglio 2017, 23:10:32 »
  • Questo discorso dei disegni vale qui in particolare perché McKean ha uno stile inconfondibile.
    Se prendiamo altri ottimi disegnatori, possiamo tranquillamente essere tutti d'accordo che uno vale l'altro. Mi spiego: una Crisi Finale se fosse stata scritta oggi e illustrata, chessò, da Fabok non avrebbe modificato di molto il giudizio che noi tutti attribuiamo all'opera. Un po' lo stesso discorso fatto prima sulle opere di Miller.

    Ragionamento contorto per dire che di base non me la sento di dire che è proprio sbagliato il ragionamento di Garalla, solo che in AA più che altrove il comparto grafico gioca un ruolo imprescindibile nella fruizione della storia.

    E poi santo cielo certe volte Morrison sceglie dei disegnatori che... no! No Burnham e no Quitely :asd:
    Gusti miei a parte, concordo: lo stile grafico del vecchio volume è qualcosa di spettacolare. Vorranno dargli forse un'identità diversa, più futuristica. Non lo so, ma aspetto con più trepidazione WW EO proprio per questo motivo.
    Io li trovo entrambi eccezionali. :look:
    Spoiler  :
    Bastava collegare la faccina all'inizio della riga dopo
    Dragonball Abridged ITA - YGO Abridged ITA
    John Batman parte 1 - Sulle Ali di Batman!

    Citazione
    Basic stuff first: never be cruel, never be cowardly, and never, ever eat pears! Remember, hate is always foolish, and love is always wise. [...] Laugh hard. Run fast. Be kind. Doctor… I let you go.

    Offline Professor Zoom

    • Speed Force
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6451
    • Il fulmine colpisce sempre due volte
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #631 il: 28 Luglio 2017, 12:57:43 »
  • Il fumetto è il connubio tra la scrittura e le immagini, risulta ovvio che entrambi le parti influiscano sulla storia, in egual misura? Dipende dalla storia.
    Silver Surfer: Parabola senza i disegni di Moebius non sarebbe certo ricordata come una delle più iconiche  storie del surfista, CSTI senza Perez perderebbe moltissimo e AA senza la potenza visiva dei disegni di McKean non sarebbe considerata ancora adesso una delle migliori storie del pipistrello. ;)

    Offline Mancino

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1020
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #632 il: 06 Agosto 2017, 11:13:52 »
  • Letto nel formato grandi opere dc  :asd: Mi è piaciuto molto, ho respirato la tensione e immaginato la pazzia del luogo Arkham  :look:

    Storia lineare per essere scritta da Morrison, disegni spettacolo ! Very good  :ahsisi: :clap:

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 152372
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #633 il: 25 Agosto 2017, 08:16:21 »


  • BATMAN: ARKHAM ASYLUM

    Autore: Grant Morrison
    Disegni: Dave McKean
    Edizione Originale: Arkham Asylum (1989)
    16,5×25,2, B+Al. , col.
    € 12,95

    La celebre e acclamata storia che ha introdotto al pubblico internazionale i talenti dello sceneggiatore scozzese Grant Morrison e dell’illustratore inglese Dave McKean, con il confronto tra il Cavaliere Oscuro e la sua arcinemesi, il Joker, di un’intensità psicologica senza precedenti. L’arte rivoluzionaria di questo racconto ha influenzato decine di disegnatori, e ha introdotto nuovi approcci allo storytelling e all’arte del fumetto.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Garalla

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4886
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #634 il: 28 Settembre 2017, 11:57:42 »
  • Il brossurato con alette lo volevo prendere, ma dopo averlo visto fin troppo rigido avevo paura che mi restassero le pagine in mano solo a sfogliarlo, figuriamoci a leggerlo. E il Grande Opere risulta esaurito.
    Visto che stavo facendo già un ordine online pensavo... com'è in lingua? Risulta complesso/difficile?
    Non ho letto nulla a livello di comics in inglese ma in generale se mi leggo un testo lo capisco (per dire ora come ora sto videogiocando alla serie di Ace Attorney e non sto andando avanti per tentativi :lolle:) ma un conto e capire e un conto è apprezzare e visto l'autore ho qualche timore.
    « Ultima modifica: 28 Settembre 2017, 15:55:28 da Garalla »

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 152372
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #635 il: 28 Settembre 2017, 12:05:28 »
  • Morrison non è famoso per essere semplice.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Professor Zoom

    • Speed Force
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6451
    • Il fulmine colpisce sempre due volte
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #636 il: 28 Settembre 2017, 13:45:19 »
  • Sul linguaggio a parte strane eccezioni (Invisbles) non è troppo difficile, il vero problema è che molto spesso hai paura di esserti perso un passaggio importante e invece e solo Morrison che non lo ha spiegato.
    Ma in questa storia non dovresti avere particolari problemi.

    Offline Garalla

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4886
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #637 il: 29 Settembre 2017, 14:15:09 »
  • Sul linguaggio a parte strane eccezioni (Invisbles) non è troppo difficile, il vero problema è che molto spesso hai paura di esserti perso un passaggio importante e invece e solo Morrison che non lo ha spiegato.
    Ma in questa storia non dovresti avere particolari problemi.

    Ho presente visto che la sua gestione di Batman fino a RIP l'ho letta in italiano e la sensazione era di non averci capito niente. Ci faccio un pensiero come regalo di Natale (anticipato) per il brossurato inglese.

    Offline Dick Grayson

    • Batman Inc.
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2815
    • ...colui che fù Batman
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #638 il: 30 Novembre 2017, 09:26:03 »
  • Finita la lettura di quello che, a detta di tutti, è un capolavoro assoluto.

    Io vado un pò controcorrente dicendo che, nonostante la storia sia bella, non mi ha particolarmente entusiasmato.

    Nonostante siano molto azzeccati, i disegni non mi sono piaciuti. La storia, in pieno stile Morrison, fa balzi avanti e dietro e non ha molto senso in alcuni tratti (ma si parla di pazzia quindi ci sta).

    Di fatto, è stata una buona lettura indubbiamente perchè mi è sempre piaciuto il tema Arkham...

    ma non entra di certo nella mia Top 10. Ovviamente è una mia opinione, per altri sarà certamente un capolavoro.  :batman:

    Offline Solomon

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5728
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #639 il: 30 Novembre 2017, 09:32:06 »
  • Veramente il consenso su Arkham Asylum non è affatto unanime.
    E' pieno (davvero) di persone che ritengono sia un'emerita schifezza.

    Offline Dick Grayson

    • Batman Inc.
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2815
    • ...colui che fù Batman
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #640 il: 30 Novembre 2017, 10:14:56 »
  • Veramente il consenso su Arkham Asylum non è affatto unanime.
    E' pieno (davvero) di persone che ritengono sia un'emerita schifezza.

    Schifezza no. Non me la sento di bollarlo cosi. Ma sicuramente non lo piazzo tra le mie storie preferite ;) :batman:

    Offline mar-vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5069
      • fumetti marvel
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #641 il: 30 Novembre 2017, 12:40:27 »
  • Io dovrei rileggerlo. Ricordo chiaramente che i disegni non mi erano piaciuti, per la storia non me la ricordo (il che non è positivo) ma essendo di Morrison è probabile che non mi piaccia.
    Il Mio Nuovo Sito Fumetti Marvel


    Offline Wakomo

    • Vertigo
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 418
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #642 il: 06 Giugno 2018, 00:15:22 »
  • Avevo questo volume fermo in libreria da un po' ormai, finalmente stasera l'ho letto.

    Parto subito con il dire che non mi piace lo stile di McKean e in genere gli artisti simili a lui (come anche Sienkiewicz ad esempio). Non riesco proprio a digerire queste tavole, per quanto possa concordare con il fatto che risultino molto espressive e alquanto visionarie! Ma questa era un cosa che avevo già preventivato, il vero motivo per cui ho acquistato il volume è quel pelatone di Morrison (e pure il fatto che il Joker sia parte integrante della storia!)
    Beh, Grant non mi ha deluso nemmeno questa volta. Una storia carica di significati, che rende veramente tangibile la follia di Joker ma soprattutto quella di Batman. Un viaggio mistico in una spirale di violenza e follia.

    Volume promosso, anche se trovo che non raggiunga le vette di eccellenza che Morrison ha più volte mostrato di poter toccare :ahsisi:

    Offline attitude

    • Batman Inc.
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 338
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #643 il: 09 Gennaio 2019, 22:56:02 »
  • Mi è stata regalata la versione inglese, anche se già da tempo avevo disponibile pure una edizione Planeta di mio fratello, quindi ho deciso di leggerlo in lingua, non riscontrando particolare difficoltà. Ci sta considerando che ormai quasi leggo più in lingua che in italiano, ma essendo Morrison, che non è proprio il massimo della semplicità e linearità, avevo un po' paura di perdermi troppi pezzi per la strada :asd:
    Parto dicendo che penso che questa sia la graphic nove che più ha sfruttato il connubio testo/immagini che è unico di questo medium, una caratteristica che mi ha reso l'atto di leggere quest'opera molto particolare. E dico questo pur ammettendo subito dopo che i disegni di McKean mi hanno dato "fastidio". Non li reputo brutti, anzi, tutt'altro, ma mi sono trovato a pensare che mi rendessero meno gradevole la lettura. Non so, è una cosa strana da spiegare, sarò scemo io.
    Ma, ciò nonostante, penso appunto che mai come in quest'opera i disegni siano valorizzati e parte integrante dell'opera. Io, come molti altri da quel che leggo, in proporzione do comunque sicuramente più importanza alla storia piuttosto che alla parte grafica, ma per quest'opera l'importanza di questi aspetti è decisamente bilanciata.
    Poi, venendo alla storia in sé: diciamo che dalle premesse è stata per metà ciò che mi aspettavo, ovvero con Batman che entra nel manicomio e si rende conto di non essere tanto diverso da tutti i criminali che vi ha rinchiuso, ma d'altro canto no, mi sono davvero interessato alla storia di Amadeus Arkham, forse pure di più delle vicende nel presente.
    Devo dire però che ho trovato un po' forzati alcuni aspetti proprio della storia di Batman, che diventa quasi vittima di se stesso senza un vero perché, giusto perché la storia in quel determinato momento lo richiede.
    Detto questo, posso dire che si tratta senza dubbio di una storia di Batman molto particolare, che non posso dire di considerare tra le mie preferite ma che comunque non passa in sordina, e che quasi certamente in una futura rilettura mi troverò ad apprezzare maggiormente.

    Offline Alaster86

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 546
    • Seduto sul cesso di casa
    Re:Batman: Arkham Asylum
    « Risposta #644 il: 04 Novembre 2019, 18:25:38 »
  • Per chi ha acquistato la versione Black Label a Lucca può dire se è cartonato? Ha qualche differenza (a parte il bollino) rispetto alla versione Deluxe del 2014?