Autore Topic: Wonder Woman: La Leggenda - di Renae De Liz, Ray Dillon  (Letto 2142 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 143827
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Re:Wonder Woman: La Leggenda - di Renae De Liz, Ray Dillon
« Risposta #15 il: 09 Agosto 2017, 14:35:50 »
  • Io al contrario di voi ci ho messo un eternità sia ad iniziarlo che a  finirlo.
    La storia non mi ha preso molto, per me c'è molto di teen, ma non è quello il problema, una Diana troppo depressa.
    Poi con tutte queste didascalie, mamma... quanto le odio.
    Le uniche pagine che salvo sono quelle finali (Le ultime 45-50).
    Un volume che sicuramente non rileggerò più, peccato.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 15085
    • Mmmmmadness
    Re:Wonder Woman: La Leggenda - di Renae De Liz, Ray Dillon
    « Risposta #16 il: 09 Agosto 2017, 18:08:38 »
  • Devo dire che dopo un ottimo avvio, la parte centrale l'ho trovata noiosa e un po' pesante, tanto che mi sono arenato.
    Per capirci da quando Diana incontra Etta, il ritmo cala.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)


    Offline Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 15085
    • Mmmmmadness
    Re:Wonder Woman: La Leggenda - di Renae De Liz, Ray Dillon
    « Risposta #17 il: 11 Agosto 2017, 10:36:50 »
  • Ho finalmente finito il volume.
    Ho apprezzato molto la prima metà della storia, per poi trovare un rallentamento fino a quando non si vede Zeus. Da lì ho ritrovato il piacere della lettura.
    I disegni, la leggerezza e la delicatezza della narrazione Sono i punti di forza di questo fumetto.
    Mi sono piaciuti i riferimenti ai personaggi più anziani dell'universo DC! Si vede perfino Alfred! Ad un certo punto viene menzionato Steve Rogers: errore (intendevano Trevor) oppure riferimento al buon Cap? :lol:
    Tenendo conto di tutto, promuovo "La leggenda" con un 6/7.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)


    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 143827
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Wonder Woman: La Leggenda - di Renae De Liz, Ray Dillon
    « Risposta #18 il: 11 Agosto 2017, 10:39:09 »
  • Ad un certo punto viene menzionato Steve Rogers: errore (intendevano Trevor) oppure riferimento al buon Cap? :lol:

    Vergognoso se è un errore, ma credo di si.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Houston

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 749
    Re:Wonder Woman: La Leggenda - di Renae De Liz, Ray Dillon
    « Risposta #19 il: 28 Agosto 2017, 15:10:38 »
  • Letto anch'io! Dopo la delusione di "WW L'Amazzone" mi sono riconciliato con le origini di Diana.

    E' uno dei rari casi in cui ho impiegato diversi giorni a leggere un volume, ma in questo caso lo considero un pregio. Si legge come un libro, si prende i suoi tempi.

    Certo, non tutto è oro:

    Spoiler  :
    Etta Candy sarà simpatica quanto volete, ma le hanno dato troppo spazio. A un certo punto da intermezzo comico diventa a tutti gli effetti la coprotagonista della storia, oscura Steve e a momenti oscurava anche Diana. E quando lei e le Holidays si improvvisano pilotesse militari l'ho trovato un momento forzatissimo, ti sembra quasi di vedere l'autrice che esclama "Devo inventarmi qualcosa per tirarla in mezzo anche nella battaglia finale!"...

    Ma ci passo sopra. E ho molto apprezzato i camei di
    Spoiler  :
    Perry White, Jonathan Kent e Alfred.

    Fortunatamente il finale, pur lasciandosi aperta la strada per un sequel, chiude quel che deve chiudere, per cui non ti resta alcun senso di incompiuto.

    Una bella lettura.