Autore Topic: Freccia Verde: Anno Uno  (Letto 33504 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 148815
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Re:Freccia Verde: Anno Uno
« Risposta #165 il: 28 Agosto 2013, 20:59:34 »


  • FRECCIA VERDE: ANNO UNO

    di Andy Diggle, Jock
    Contiene: Green Arrow: Year One 1-6
    (Ed. Planeta)
    16,8x25,7, B, 136 pp, col.
    € 11,95

    Oliver Queen ha tutto quello che si può desiderare: è giovane, è bello, è ricco... Ma a cosa serve se poi sprechi la tua vita? Dopo essere sopravvissuto a un tentato omicidio, Oliver trascorre del tempo su un'isola deserta dove scoprirà di cos'ha realmente bisogno per trasformare la sua anima inquieta e diventare uno dei più grandi eroi del mondo.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Joshuagraem

    • Indipendenti
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5846
    • ex edward kenway
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #166 il: 28 Agosto 2013, 21:33:13 »
  • Finalmente esce,dopo più di un mese di ritardo

    Offline Sawyer88

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 899
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #167 il: 29 Agosto 2013, 14:34:26 »
  • Roba straordinaria!

    Offline Heretic Bil

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3376
    • Precedente nickname: Bil
      • HeretiComics
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #168 il: 29 Agosto 2013, 14:52:05 »
  • Assolutamente mio!

    Offline NikoFever

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 976
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #169 il: 29 Agosto 2013, 18:03:47 »
  • Belin finalmente potrò prenderlo!

    Offline Nickwing

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 79
    • Certi giorni non riesci a liberarti di una bomba!
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #170 il: 30 Agosto 2013, 17:15:26 »
  • Non ho mai letto niente di Freccia verde, me lo consigliate?

    Offline Bruce Wayne

    • Arkham Asylum
    • *
    • Whatever
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14249
    • Apophenia
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #171 il: 30 Agosto 2013, 17:19:30 »
  • Non ho mai letto niente di Freccia verde, me lo consigliate?
    Sì, è il punto di inizio ideale.


    Offline Heretic Bil

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3376
    • Precedente nickname: Bil
      • HeretiComics
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #172 il: 30 Agosto 2013, 17:39:36 »
  • Non ho mai letto niente di Freccia verde, me lo consigliate?
    Vivamente, è stata la mia prima lettura sul personaggio e l'ho trovata una delle migliori storie sulle origini di un supereroe mai lette, non mi aspettavo affatto così tanto dai testi di Diggle.

    Offline Nickwing

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 79
    • Certi giorni non riesci a liberarti di una bomba!
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #173 il: 02 Settembre 2013, 22:29:31 »
  • Grazie veramente a tutti, su vostro consiglio l'ho preso, mi è piaciuto moltissimo e gli ho dedicato la mia prima recensione che potrete trovare qui :D

    Spoiler  :

    Freccia Verde esordisce su More Fun Comics, in un periodo storico dove i comics in generale seguivano due filoni principali: quello di Superman, con i superpoteri e dai risvolti più chiari, e quello di Batman, personaggi con la loro umanità e tutte le ombre che ne conseguono.
    Ma tra le tante varianti di Bruce Wayne ecco spuntare una creazione di Weisinger che mira al cavaliere oscuro senza neanche nasconderlo troppo. Ecco che nasce Oliver Queen, divenuto famoso come Freccia Verde.
    Freccia verde anno 1 è sicuramente collocabile tra le migliori miniserie della raccolta anno uno e si apre mostrandoci il solito miliardario (ancora una volta orfano) che si gode i suoi soldi senza troppi scrupoli, con la compagnia di un assistente stipendiato britannico (coincidenza voluta?).
    Ma c’è qualcosa che manca nel cuore di Oliver, l’alcool e le donne non gli danno necessario nutrimento spirituale e di conseguenza lo vediamo (in coincidenze un po’ particolari) andare all’avventura fin troppo spericolata.
    Dell’Oliver briccone ed ubriacone della prima parte cominceranno presto a perdersene le tracce , comincerà la nascita di un personaggio del tutto nuovo, a metà tra tarzan e robin hood che impara a cavarsela da solo su un’isola deserta ed un arco improvvisato.
    Possiamo notare un plot narrativo coerente con quella di quasi ogni supereroe senza poteri il quale viene trasportato in una nuova realtà solo grazie ad “una brutta giornata” come direbbe il joker.
    Nonostante il trauma e la solitudine a cui è sottoposto, Oliver non perde mai la spensieratezza con la quale affronta ogni situazione, il nostro eroe infatti, in una situazione disperata e adrenalinica, si trova a suo agio, si sente libero e capisce che è proprio quello di cui aveva bisogno, proprio quello che gli serve per placare l’appetito del suo animo. Ed ecco apparirci un personaggio che di simile a Bruce Wayne ha solo una somiglianza inziale: non combatte per far si che quello che è successo a lui non capiti a nessun altro, ma che ha trovato la sua dimensione e ciò che gli serve per redimersi da una vita di cupidigia e vizi.

    In definitiva l’opera di Diggle è consigliatissima, soprattutto a chi voglia approcciarsi per la prima volta al personaggio e voglia godersi un Jock davvero in forma, con delle tavole davvero degne di nota. Storia scorrevole e interessante e bel viaggio all’interno del personaggio.
    « Ultima modifica: 02 Settembre 2013, 22:33:31 da Azrael »

    Offline dottor-chi

    • B.P.R.D.
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2416
    • "I am the Doctor. So basically...RUN!
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #174 il: 02 Settembre 2013, 22:52:35 »
  • Grazie veramente a tutti, su vostro consiglio l'ho preso, mi è piaciuto moltissimo e gli ho dedicato la mia prima recensione che potrete trovare qui :D

    Spoiler  :

    Freccia Verde esordisce su More Fun Comics, in un periodo storico dove i comics in generale seguivano due filoni principali: quello di Superman, con i superpoteri e dai risvolti più chiari, e quello di Batman, personaggi con la loro umanità e tutte le ombre che ne conseguono.
    Ma tra le tante varianti di Bruce Wayne ecco spuntare una creazione di Weisinger che mira al cavaliere oscuro senza neanche nasconderlo troppo. Ecco che nasce Oliver Queen, divenuto famoso come Freccia Verde.
    Freccia verde anno 1 è sicuramente collocabile tra le migliori miniserie della raccolta anno uno e si apre mostrandoci il solito miliardario (ancora una volta orfano) che si gode i suoi soldi senza troppi scrupoli, con la compagnia di un assistente stipendiato britannico (coincidenza voluta?).
    Ma c’è qualcosa che manca nel cuore di Oliver, l’alcool e le donne non gli danno necessario nutrimento spirituale e di conseguenza lo vediamo (in coincidenze un po’ particolari) andare all’avventura fin troppo spericolata.
    Dell’Oliver briccone ed ubriacone della prima parte cominceranno presto a perdersene le tracce , comincerà la nascita di un personaggio del tutto nuovo, a metà tra tarzan e robin hood che impara a cavarsela da solo su un’isola deserta ed un arco improvvisato.
    Possiamo notare un plot narrativo coerente con quella di quasi ogni supereroe senza poteri il quale viene trasportato in una nuova realtà solo grazie ad “una brutta giornata” come direbbe il joker.
    Nonostante il trauma e la solitudine a cui è sottoposto, Oliver non perde mai la spensieratezza con la quale affronta ogni situazione, il nostro eroe infatti, in una situazione disperata e adrenalinica, si trova a suo agio, si sente libero e capisce che è proprio quello di cui aveva bisogno, proprio quello che gli serve per placare l’appetito del suo animo. Ed ecco apparirci un personaggio che di simile a Bruce Wayne ha solo una somiglianza inziale: non combatte per far si che quello che è successo a lui non capiti a nessun altro, ma che ha trovato la sua dimensione e ciò che gli serve per redimersi da una vita di cupidigia e vizi.

    In definitiva l’opera di Diggle è consigliatissima, soprattutto a chi voglia approcciarsi per la prima volta al personaggio e voglia godersi un Jock davvero in forma, con delle tavole davvero degne di nota. Storia scorrevole e interessante e bel viaggio all’interno del personaggio.
    Sono d'accordo :clap:


    Mandato con il mio cacciavite sonico dal TARDIS.

    Offline Luke-Logan

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5900
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #175 il: 03 Settembre 2013, 11:40:49 »
  • Penso proprio lo prenderò a Lucca, dalle recensioni pare bello, tanto Green Arrow poi lo avrò anche sul mensile JL.
    In the end? Nothing ends, Adrian
    Nothing ever ends.

    Offline The_Actor

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 257
      • Pagina Bianca
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #176 il: 13 Settembre 2013, 14:06:40 »
  • Finalmente sono riuscito a procurarmelo, a presto per la lettura e commento!  ^_^

    Green Lantern

    • Visitatore
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #177 il: 13 Settembre 2013, 14:48:15 »
  • Letto e devo dire che rispetto ai commenti entusiastici presenti nel topic, devo un pò discordare. O meglio, la storia in sè mi è piaciuta, ed è una buona storia di origini, però dai commenti che avevo letto mi aspettavo un capolavoro, invece è "solamente" una bella storia d'azione con delle origini ben narrate e ottimi disegni. Insomma, mi aspettavo una storia da 8-9 invece è una storia da 7,5.

    Offline Jackie Estacado

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 187
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #178 il: 16 Settembre 2013, 09:24:17 »
  • Finalmente l'ho letto anch'io. Recuperato un po' di tempo fa l'edizione planeta....grazie ad un leaguer :) ...e letteralmente mangiato!
    Storia che ho trovato stupenda, con un paio di, chiamiamole stranezze, ma con un risultato esaltante. Andrò a rileggerla al più presto e godendomela con calma perchè merita una seconda rilettura. Qui c'è un oliver che mi piace molto e che purtroppo non ho trovato nei new52...parere personale naturalmente.
    Disegni in qualche vignetta non capibili subito ma uno stile che mi piace molto.
    Per me un voto finale da 10/10. Spero tanto di ritrovare 'questo' oliver in futuro
    'Lo puoi uccidere?'
    'Si'
    'Lo farai?'
    'Qualcuno di solito muore'

    Offline Asmina

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 129
    • Nel giorno più splendente... andrà tutto bene!
    Re:Freccia Verde: Anno Uno
    « Risposta #179 il: 17 Settembre 2013, 12:56:11 »
  • Queste origini valgono anche per il Freccia Verde dei New 52? Oppure col reboot le cose sono cambiate?