The Incredible Hulk

Scritto da Davide Rossi il 13 dicembre 2012 in Comics e fumetti americani e Fumetti Marvel Comics con nessun commento

L’incredibile Hulk è sicuramente uno dei personaggi Marvel più fortunati e più amati dai fan del fumetto supereroistico americano. Tuttavia, i suoi cinquant’anni di vita editoriale sono stati di certo travagliati: continui cambi di testata, comparsate a destra e a manca a causa della mancanza di una “fissa dimora” (soprattutto nelle pubblicazioni italiane) ecc.
Cercherò dunque di stilare qui un elenco ragionato delle maggiori testate americane regolari che hanno visto la presenza del Golia Verde e le conseguenti apparizioni nel panorama editoriale italiano. Questo elenco si propone di sintetizzare e semplificare il caos di pubblicazioni con le quali il nostro povero Hulk si è trovato costretto a combattere per mezzo secolo.

THE INCREDIBLE HULK (maggio 1962 – marzo 1963)
Si tratta delle primissime storie che hanno come protagonista il gigante di giada, scritte da Stan Lee e disegnate da Jack Kirby (salvo l’ultimo numero, dove alle matite troviamo Steve Ditko).
L’esordio del personaggio fu un fallimento clamoroso e, proprio per questo, la testata venne chiusa dopo soli sei numeri.
Ediz. italiana: le prime avventure di Hulk vennero originariamente pubblicate in appendice allo spillato dell’Uomo Ragno edito dall’Editoriale Corno ad eccezione dell #1, pubblicato sull #5 dello spillato di Thor, mentre le ristampe sono state molteplici. Queste storie sono facilmente recuperabili nel comodo volume Marvel Masterworks #7 – L’incredibile Hulk, edito da Panini e contenente tutte quante le avventure apparse sui sei numeri di questa testata.

TALES TO ASTONISH (gennaio 1959 – marzo 1968) 
Hulk non era stato completamente abbandonato, ed ecco che otto anni dopo l’ultimo numero apparso sulla testata a lui dedicata, le avventure del golia verde continuano su Tales to Astonish. Questa nuova collana antologica ospita le storie di Hulk a partire dal numero 59 per proseguire fino alla chiusura della testata, sulla quale sono presenti anche le avventure di Ant-Man/Giant-Man e Sub Mariner.
Ediz. italiana: il personaggio si limita ancora ad essere “ospite” su testate dedicate ad altri eroi: L’Uomo Ragno, Incredibile Devil e I Fantastici Quattro, ovviamente pubblicati in origine dall’Editoriale Corno.

THE INCREDIBLE HULK seconda serie(aprile 1968 – ottobre 2011)
Dopo il successo ottenuto sulle pagine di Tales to Astonish, le avventure di Hulk si meritarono una testata tutta loro. Ecco la seconda serie di The Incredibile Hulk, la quale continua la numerazione da Tales to Astonish #101 di cui prende il posto nell’aprile del 1968, per arrivare fino al numero 474 nel marzo del 1999 quando la Marvel decide di “azzerare” la numerazione delle proprie testate, ripartendo dal numero 1. Nel 2009 la testata viene ripresa ed inglobata nella terza serie partita dieci anni prima, per poi chiudersi definitivamente con il numero 635.
Ediz. italiana: le storie sono apparse su L’Uomo Ragno, Hulk & i Difensori, Settimanale dell’Uomo Ragno, I Fantastici Quattro, ma la testata “hulkiana” che ha avuto più successo editoriale in Italia è stata sicuramente la storica Devil&Hulk (aprile 1994, Marvel Italia), che parte presentando il numero 377 della collana originale, per poi proseguire fino al 611 (Devil&Hulk 173). Dal numero 612 fino al 618 le storie sono state pubblicate su Marvel Icons, mentre dal 619 al 635 (ultimo numero della testata), Devil si separa da Hulk e le sue avventure vengono ospitate sullo spillato L’Incredibile Hulk.

RAMPAGING HULK(gennaio 1977 – gennaio 1981)
La seconda metà degli anni ’70 si configura come periodo felice per il personaggio di Hulk, in particolar modo per la serie tv a lui dedicata. La collana Rampaging Hulk è fortemente ispirata al telefilm: niente più avventure nello spazio, niente più scontri con mostri di altri pianeti, soltanto il continuo pellegrinare di città in città per il povero Bruce Banner, alla ricerca di una cura contro la bestia che vive in lui. Ogni nuova città dà il via a diverse avventure dove Banner, per aiutare l’indifeso di turno, dovrà trasformarsi in Hulk per sistemare le cose.
I primi nove numeri sono in bianco e nero mentre dal decimo in avanti la testata diventa in parte a colori perdendo l’aggettivo “Rampaging” per diventare semplicemente Hulk.
La serie, oltre le avventure di Hulk, ha presentato Bloodstone. Moon Knight e Dominic Fortune.
Ediz. italiana: i numeri dall’ 1 al 9 e dal 22 al 27 (ultimo numero della collana) sono a tutt’oggi inediti, mentre dal 10 al 21, sono stati pubblicati sulla testata Corno L’Incredibile Hulk, formato “gigante”, ad eccezione di un episodio contenuto nel numero 19 originale, pubblicato su Hulk & I Difensori #24

THE INCREDIBLE HULK terza serie(aprile 1999 – gennaio 2008)
Questa terza serie sostituisce la seconda a partire dal numero 474, come anticipato nel paragrafo precedente dedicato alla seconda serie di The Incredible Hulk. Fanno parte di questa serie la stupenda gestione di Bruce Jones e le mini Planet Hulk e World War Hulk.
Ediz. italiana: unica serie dedicata al golia verde che sia iniziata e finita sulla medesima testata: Devil&Hulk, dal numero 71 al 141 senza interruzioni.

MARVEL ADVENTURES HULK (settembre 2007 – dicembre 2008)
Serie della linea Marvel Adventures dedicata a Hulk. Le atmosfere quì tornano ad essere scanzonate, dopo i grandi temi affrontati da Peter David nella seconda serie dedicata al golia verde o alla forte profondità psicologica con risvolti psicanalitici conferitagli da Bruce Jones nella terza. Si tratta di una serie slegata in ogni modo dalla continuity principale prposta dalla testata The Incredible Hulk.
Ediz. italiana: serie inedita.

HULK (febbraio 2008 – ottobre 2012)
Nuova serie che va a sostituire la terza. Quì vengono narrate le origini di Red Hulk, character ideato da Jeph Loeb. Il successo di questo personaggio sarà decisamente grande, tanto da essere scelto come membro ufficiale dei Vendicatori, anni dopo.
Ediz. italiana: Devil&Hulk #145 -#177. Dal trentesimo numero originale, la Panini deciderà di offrire a Hulk una testata tutta sua, L’Incredibile Hulk, ospitante la testata dell’Hulk Verde (che si allaccia direttamente con The Incredible Hulks, continuazione della seconda serie americana) e dell’Hulk Rosso (la quale è presa direttamente dalla testata americana Hulk), le quali storie, a partire dal numero 42 su Hulk & I Difensori, recente spillato Panini.

THE INCREDIBLE HULK quarta serie(dicembre 2011 – dicembre 2012)
Ultima serie prima del nuovo piano editoriale Marvel Now, con conseguente ricambio di scrittori su tutte le testate Marvel.
Ediz. italiana: Hulk & I Difensori, testata Panini che ospita The Incredible HulkHulk (dove continuano le avventure di Hulk Rosso) e Defenders .


Informazioni sull'autore

Davide RossiEmanazione astrale dal 1988. Fanatico ammiratore di Grant Morrison e Frank Miller, inizia come incallito lettore DC/Vertigo per poi allargare i suoi orizzonti verso Marvel e Image. Il suo amore di una vita rimane Batman, e in particolare le sue reincarnazioni morrisoniane. Anche se ogni tanto si assenta per far visita ad altri suoi amori (Hulk viene subito dopo) sa sempre che prima o poi tornerà dal Pipistrello.Leggi tutti gli articoli di Davide Rossi