I 6 nemici più sottovalutati della Batfamily

Scritto da Gabriele Grillo il 18 Marzo 2015 in Batman e Comics e fumetti americani e Fumetti DC Comics con nessun commento

Quando pensate alla galleria dei villain di Batman, chi vi viene in mente? Noi proviamo a indovinare: molti di voi pensano a Joker, Poison Ivy, Due Facce, Enigmista, Clayface, Pinguino, Bane, Harley Quinn o Mr. Freeze, giusto? Ovviamente ci sono altri grandi nomi che non abbiamo incluso, ma il punto è che c’è una buona quantità di villain di Batman memorabili e, probabilmente, potete ricordarvi di almeno una o due buone storie con questi personaggi. Essi hanno fatto anche moltissime apparizioni in alcune serie. Voglio dire, persino Victor Zsasz continua a essere presente.
Tuttavia, ci sono diversi altri villain lì fuori che meritano più attenzione da parte della DC e, se guardiamo alla lista di nemici sempre crescenti della Batfamily, crediamo che i seguenti cattivi siano spesso sottovalutati.

Zeiss

4443897-zeiss
Quando pensate ai nemici con cui Batman incontra difficoltà in una sfida corpo-a-corpo, probabilmente vi vengono in mente personaggi come Bane o Prometheus. Be’, c’è un tizio che diede a Batman molto filo da torcere, e che deve ancora apparire nel New 52 (per quel che ne sappiamo). Grazie a degli occhiali eleganti e a una velocità e a dei riflessi impressionanti, Zeiss può studiare il suo avversario e contrattaccare quasi tutte le sue mosse. Però, proprio come molti altri villain, il suo ego si è rivelato un problema. Batman non fu capace di batterlo in uno scontro corpo-a-corpo e ha avuto bisogno dell’aiuto di Cassandra Cain e di un piano ben congegnato per sconfiggerlo. Zeiss ha poi avuto un secondo incontro con Batman – non all’altezza del primo – in cui Batman ha fatto sì che venisse accoltellato così da poter sferrare un pugno devastante sulla faccia di Zeiss — una mossa che non si aspettava per nulla. Zeiss si è scontrato poi con Catwoman arrivando a ferirla, ma la Gatta, alla fine, è riuscita a ribaltare la situazione e ad averla vinta. E’ un misto tra Taskmaster e Constantine Drakon, e merita assolutamente un ruolo di spicco in una delle prossime storie della DC. Forse non dispone di ciò che serve per diventare un nemico iconico di Batman (d’altronde ogni personaggio può diventare grande con il giusto scrittore), ma ha del potenziale e merita un’altra storia.

Massacro

Batman_Villain_Slade
Batwing è armato fino ai denti e indossa un’armatura molto fantasiosa. Eppure, questo tizio armato di solo machete e di un’armatura a prova di proiettile è diventato il  suo peggior incubo. Il ragazzo è una macchina per uccidere e pensa che i suoi massacri siano compiuti per un bene più grande (è una lunga storia, quindi leggete il primo arco narrativo di Batwing se volete avere maggiori dettagli). Con un bel design e una presenza scenica impressionante, Massacro merita di essere considerato uno dei villain più memorabili delle prime fasi del NEW 52. Ma non si tratta soltanto di un combattente minaccioso. Non è qualcuno che uccide solo perché lo diverte o perché è pagato per farlo. Ha una tragica storia alle spalle ed è stato manipolato con la convinzione che uccidere sia giusto. Considerando che l’ultima volta è stato avvistato a Gotham, è logico che un potenziale seguito potrebbe coinvolgere un membro della Batfamily. Batman può essere un po’ troppo per lui, ma ci sono comunque buone possibilità per una grande storia. Pensate a un Victor Zsasz ancora più formidabile unito a una mentalità da anti-eroe (“Sto uccidendo tutte queste persone perché lo meritano!“), ed ecco che avete ottenuto Massacro, un cattivo che dovrebbe sicuramente ricevere un altro story arc. Se un giorno Dick Grayson tornerà a Gotham, vedrei molto bene Massacro come l’antagonista di una solida storia.

Killer Croc

4444297-kc
Volevamo evitare di usare villain molto conosciuti, ma Killer Croc doveva essere incluso. Per un bel po’ di voi, Croc è uno scherzo monodimensionale. Non è brillante, non ha offerto alcuna storia convincente, e probabilmente pensate che Batman non impiegherebbe molto tempo per sistemarlo a dovere. E sapete cosa? Si tratta di un’opinione comprensibile. Quante volte è stato rappresentato come uno sciocco e inutile villain che agita e mangia qualcosa prima di essere rimosso dalla scena? Voglio dire, abbiamo visto Batman metterlo K.O. con un solo colpo, nessuno può dimenticare il Killer Croc della serie animata, ed è stato persino umiliato da Harvey Dent a un certo punto. Nonostante un determinato numero di apparizioni imbarazzanti, ho l’impressione che Killer Croc non abbia ottenuto il giusto credito che meriterebbe. Non solo è molto imponente dal punto di vista fisico, a differenza di come alcuni pensano (una volta, Bruce ha dovuto ricorrere agli esplosivi per metterlo giù; è stato capace di incassare pugni devastanti senza risentirne), ma la mentalità in continuo cambiamento e le sue origini oscure possono aprire la porta a tematiche più sentimentali e profonde. Ne abbiamo visto un accenno nel numero speciale dell’iniziativa “Villains Month“. Ha un buon numero di apparizione nel New 52, ma la sua gestione tende a variare da scrittore a scrittore. Dobbiamo ancora vedere un Killer Croc veramente potente e una storia da leggere obbligatoriamente su questo nemico di lunga data.

Nessuno

4444009-nobody

Massacro può essere uno dei villain più interessanti del NEW 52, ma Morgan Ducard, alias Nessuno, apparso su Batman and Robin, ha lasciato l’impressione più forte. Come un riflesso violento di Bruce, Nessuno ha dei legami considerevoli con la storia del Playboy Miliardario (Bruce fu allenato dal padre di Morgan, il quale divenne molto geloso) e ha giocato un ruolo importantissimo nel percorso di Damian Wayne. Nessuno voleva spazzare via la Batman Incorporated e perseguire la sua idea di giustizia: vale a dire mettere la feccia 6 metri sotto terra. Può non essere abile come Batman (non molti lo sono), ma compensa le sue mancanze con un’armatura davvero interessante che gli permettere di generare potenti attacchi sonici. La sua battaglia contro Batman ha generato una storia avvincente che è terminata in un modo sconvolgente. E’ un peccato che abbia avuto così poche apparizioni, ma una storia eccellente è meglio di molte insignificanti. Detto ciò, Peter J. Tomasi disse che lui e Patrick Gleason avrebbero reintrodotto il personaggio qualora ci fosse stata una storia per cui valesse reintrodurlo.

KGBeast

4444287-kg
Anatoli Knyazev, alias KGBeast, debuttò come un assassino inarrestabile, in apparenza. Ottimamente allenato ed estremamente esperto nell’uccidere, il Crociato Incappucciato ha trovato molte difficoltà nel fermarlo dall’uccidere i suoi obiettivi. Anatoli era così tenace e dedito alla sua missione che si è persino amputato una mano per evitare di essere catturato da Batman. E no, non ha un fattore rigenerativo. E’ solo un umano che è terribilmente ben addestrato e non si fermerà davanti a nulla pur di portare a termine il lavoro. E’ come un Terminator umano, quindi è un peccato pensare che successivamente abbia avuto solo qualche apparizione che lo presentava come un tipo facile da sconfiggere. Ad esempio, Nightwing non ha avuto alcun problema nello sbarazzarsene. Eppure, la storia del debutto di KGBeast, “Le dieci notti della Bestia“, lo aveva presentato come qualcuno che poteva persino rubare il lavoro a Deathstroke. Anatoli è apparso nel NEW 52 (“Suicide Squad” e “Aquaman e Gli Altri“), ma nessuna delle storie si è rivelata un gran successo per il personaggio. Fortunatamente, ha ricevuto un redesign abbastanza decente in “Aquaman e Gli Altri“. KGBeast dovrebbe essere un uomo con un cuore di ghiaccio e un nemico arduo per chiunque nella Batfamiglia, sperando che un giorno potrà avere un’appropriata apparizione a Gotham.

Hugo Strange

4444409-hugo
Sì, Hugo Strange ha ricevuto un ruolo di spicco in Batman: Arkham City (fino a che fu rivelato che non era nemmeno il nemico principale…) e la sua prima apparizione risale al lontano 1940, eppure quando la gente pensa a quei cattivi che possono creare disordine nella mente di Batman, di solito non è il primo villain che passa per la mente. Sappiamo quanto Bruce sia intelligente (è chiamato “il più grande detective del mondo” per una ragione), tuttavia Strange è stato capace di accedere alla mente di Bruce più di una volta e i due hanno spesso sviluppato dinamiche interessanti nei loro scontri. Si potrebbe arrivare a dire che Strange voglia diventare un “Batman Superiore”. O forse vorrebbe essere un “Batman Migliore”. Hugo non lo detesta; lo rispetta e vuole migliorare ciò che Bruce ha fatto. Lui pensa di poter diventare un Batman migliore e più spietato e la sua mente brillante lo ha portato a un passo dal compierlo. Questo nemico rispetta Batman così tanto da aver rifiutato di rivelare l’identità di chi si cela dietro la maschera, anche dopo feroci pestaggi. Strange ha anche finto la sua morte, quindi non sarete mai sicuri al 100% di averlo visto per l’ultima volta. Hugo è apparso nel NEW 52 una manciata di volte, ma deve ancora vantare una storyline degna di nota. Se tutto va bene, ne avrà una a breve perché chiunque riesce a entrare nella mente di Bruce e mette in disordine tra le sue emozioni merita qualche attenzione.

Fonte: Comic Vine