IL NUOVO LOGO DC

Scritto da Marco Cecini il 17 gennaio 2012 in Fumetti DC Comics con 3 commenti

Casa DC è in vena di cambiamenti epocali. Sono passati meno di sette anni da quando l’editore americano sostituì il suo classico logo “bullet” con quello cosiddetto “swoosh”, che fino ad ora avete potuto ammirare sulle pubblicazioni italiane degli ultimi anni.

Ma ora è tempo di cambiare di nuovo. A seguito del reboot del settembre 2011, l’universo narrativo della Detective Comics sta vivendo una ripartenza corale quale non si ammirava dai tempi della Crisi sulle Terre Infinite. Le nuove 52 serie regolari hanno debuttato con il logo “swoosh” in copertina, ma ciò non ha impedito agli addetti ai lavori di continuare a lavorare per elaborare una nuova soluzione grafica con la quale accompagnare il nuovo corso.

Il nuovo logo “flipping” – che, ci preme specificarlo, non è stato ancora ufficialmente confermato dalla DC Comics – richiama il momento più bello della giornata di un lettore appassionato: quello in cui può sfogliare il suo albo preferito.
Ed ecco dunque che la D del logo ci si presenta “sfogliabile” come la pagina di un nuovo albo, a cedere il passo alla C e a chissà quali altre prospettive future. Il logo sarà il medesimo per entrambe le divisioni “DC Comics” e “DC Entertainment”, con il nome dell’una o dell’altra in basso al logo a marcare la differenza.

Il nuovo logo potrebbe risultare ad una prima occhiata non troppo efficace nella sua forma statica, proprio perché sarebbe stato pensato per essere incluso all’inizio di film, cartoon, show televisivi, e quindi in forma di animazione. Resta da vedere se sarà adattato anche alle esigenze delle pubblicazioni a fumetti, e come.

Vi terremo informati sull’ufficializzazione da parte dell’Editore, su eventuali smentite, o modifiche al logo per come esso è stato diffuso sui principali network della rete.


Informazioni sull'autore

Marco Cecini [Barry Allen]Nato a Roma, classe 1982. Appassionato, volitivo, amante di tutto ciò che è epico, eroico, e che rimanda al sapore antico e primigenio del vivere. In quanto tale, il fumetto supereroistico rientra di diritto nel novero delle sue passioni più grandi.Leggi tutti gli articoli di Marco Cecini