Radium, professor

Scritto da Giuseppe Urso il 4 ottobre 2010 in Batman e Manicomio Arkham e i nemici di Batman con nessun commento

Prof. Radium

Vero Nome Henry Ross
Status Attivo
Occupazione Scienziato pazzo
Affiliazioni La Legione Nucleare

Armi ed Abilità

Il suo corpo è radioattivo; è in grado di lanciare raggi mortali e liquefare con un tocco
Base Operativa Itinerante

“Il radio! Sta mangiando il mio corpo… Il mio cervello. Sto diventando pazzo!”


-Prima del nucleare-

Se il Dott. Death è stato il primo supercriminale ad aver affrontato Batman, ed il Joker l’archetipo del freak tanto caro al batverse, è il Prof. Radium a poter vantare il primato di primo metaumano ad aver passeggiato per le strade di Gotham City, rivestendo peraltro il ruolo di progenitore di quella figura dell’uomo radioattivo che tanta diffusione avrà nei fumetti soprattutto a partire dal secondo dopoguerra, in un mondo sfiancato dal terrore del nucleare e stretto nella morsa della Guerra Fredda. Uno stereotipo che, coadiuvato dal continuo svilupparsi e diffondersi della scienza moderna, avrà più e più volte occasione, fino ai giorni nostri, di ritornare periodicamente a galla.
A cavallo tra gli anni ’30 e ‘40 del Novecento, mentre gli studi sull’energia atomica iniziavano a gettare le basi di quello che sarebbe poi avvenuto con le stragi di Hiroshima e Nagasaki, i pericoli relativi alla radioattività ottenevano, per la prima volta, la dovuta attenzione da parte della comunità scientifica. Le prime pubblicazioni serie sul cosiddetto “male da raggi” venivano pubblicate, e le passate morti di scienziati ed operai che avevano lavorato a stretto contatto col materiale incriminato non erano più considerate semplici fatti accidentali. In tutto ciò, il radio, elemento chimico scoperto nel 1898, aveva attirato su di sé gran parte dei riflettori.
Il prof. Henry Ross, alias Professor Radium, può quindi essere considerato indizio di questo nato interesse verso l’argomento, trasposizione su carta delle prime paure legate allo spettro del radioattivo.Professor Radium
Henry Ross è uno scienziato, le cui forze sono state per lungo tempo indirizzate alla scoperta di un qualunque metodo per sfuggire dalle grinfie della morte. Il suo sogno era quello di ottenere di fatto l’immortalità, un’impresa coronata dal successo grazie all’utilizzo di un raggio facente uso delle proprietà “miracolose” del radio.
Fedele a quello che è lo stereotipo del mad doctor, dinnanzi all’incredulità della comunità scientifica, Ross deciderà di provare su se stesso la propria scoperta, resuscitando però poco dopo come Professor Radium, un essere il cui corpo, di un verde fosforescente, è in grado di produrre raggi radioattivi e di liquefare, tramite tocco, qualsiasi ostacolo. In questa nuova condizione, vinto dalle radiazioni da radio, lo scienziato perderà ben presto anche il senno…
Dopo essere stato da Batman sconfitto, del Professor Radium si perderanno le tracce… almeno fino al 2006, un bel po’ di decenni dopo.
Riapparso sulle scene durante gli eventi successivi a Crisi Infinita, il prof. Radium, meno folle di quanto era apparso in piena Golden Age, sembrerebbe essersi unito ad una stable di supercriminali, La Legione Nucleare, i cui membri sono accomunati dalla simil natura (il nome stesso lo suggerisce) dei loro poteri.

-Poteri radioattivi-

La presenza in corpo del radio, elemento fortemente radioattivo, ha donato al professor Henry Ross un colorito verdastro, fosforescente, ed un tocco mortale capace di liquefare qualunque oggetto (o essere umano) sul quale si poggia. Come se ciò non bastasse, è anche in grado di generare raggi radioattivi da utilizzare a mò di arma a distanza.
Nell’introdurre il “nuovo Radium”, gli scrittori Justin Gray e Jimmy Palmiotti paiono aver ridimensionato la portata dei poteri del criminale, mantenendo intatta la capacità di produrre raggi radioattivi, ma tralasciando probabilmente (la questione non è del tutto chiara) il “tocco mortale”. Non per nulla, ringiovanito nel corpo, Henry Ross si libera adesso di quella tuta da palombaro che nel lontano 1941 era servita a proibire alle radiazioni di diffondersi nell’ambiente circostante; una cortesia dello scienziato prima di soccombere totalmente alla pazzia.

Cronologia delle Apparizioni


Informazioni sull'autore

Giuseppe Urso [Cappellaio Matto]Teinomane patologico, collezionista compulsivo di inutilità, ospite occasionale dell'Arkham Asylum. Non proprio una bella persona, insomma. Con la testa perennemente rivolta al passato, sogna un futuro da rigattiere. Nel frattempo, trascorre le sue giornate a guardare documentari su History Channel, organizzare tea-party e prendere qualsivoglia decisione dopo un bel tiro di dadi.Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Urso