NEW YORK COMIC-CON: BATMAN NEWS!

Scritto da Elena Pizzi il 16 ottobre 2011 in Batman e Fumetti DC Comics con nessun commento

Da Comics Alliance

SPOILER WARNING

La grande convention fumettistica newyorkese è in corso proprio in questi giorni, ecco tradotte per voi dunque le novità principali dedicate a Batman, con un 2012 che si prospetta ricchissimo. Ma anche i primi mesi successivi al rilancio sembrano promettere non poche emozioni…

LA STORIA DI GOTHAM/BATMAN

Scott Snyder ha svelato alcuni retroscena legati alla sua saga in 11 parti che leggeremo su Batman, collegata ad Hush e Il Lungo Halloween: essa si concentrerà sul rapporto fra Gotham City e Bruce Wayne, il quale sarà costretto a “portarne su di sè” il peso. Un nuovo gruppo di cattivi, il Consiglio dei Gufi, pare essere legato alla storia della città fin dal periodo coloniale, e ha connessioni di rilievo con la famiglia Wayne e persino con i Grayson. Bruce avrà difficoltà ad ammetterne l’esistenza, e ciò gli causerà non pochi problemi, fino a una possibile caduta. Snyder sembra davvero interessato al profondo legame tra Batman e la sua città d’origine, e ha già esplorato queste tematiche sia nella sua apprezzata gestione su Detective Comics sia nella miniserie Gates of Gotham.
Batman inoltre avrà a disposizione un nuovo strumento, uno scanner fotometrico installato nell’obitorio di Gotham, grazie al quale potrà effettuare analisi/autopsie a distanza.
Nightwing farà anche una serie di battute relative a questo, chiedendo al suo mentore perchè non l’abbia posizionato in quel luogo prima della sua morte, avvenuta per mano di Darkseid. Questo conferma come sia Final Crisis che la morte di Bruce Wayne facciano parte anche della nuova continuity post-rilancio.

DETECTIVE COMICS

Lo scrittore/artista Tony Daniel ha dichiarato che lavorerà su story-arc basati su concetti più ampi rispetto alla sua gestione precedente. Inoltre ha chiesto personalmente al colorista di scegliere colori più crudi, in modo da adeguarsi al tono della serie. Ha discusso inoltre delle numerose reazioni seguite al finale del numero #1 , in cui Joker si taglia letteralmente via la faccia; Daniel comprende lo sgomento dei lettori, ma spera che siano comunque invogliati a continuare la lettura.

THE DARK KNIGHT:

David Finch ha dichiarato che il suo approccio alla storia in corso su The Dark Knight (lo scrittore è Paul Jenkins, ndt) vuole essere piuttosto horror, anche se questo è già successo nella serie precedente al reboot. In questo momento quindi Finch desidera concentrarsi sul proprio lavoro di artista, dando completo sfogo alla propria creatività,  realizzando quindi tutto ciò che ha sempre desiderato disegnare su Batman. In questo sarà aiutato proprio da Paul Jenkins, che inserirà elementi appositi nelle trame in modo da consentire all’artista di scuola Image di sbizzarrirsi. Ha promesso inoltre che vedremo comparire gli eroi più famosi (Superman, Wonder Woman, Flash, Green Lantern) proprio su questa testata.

Il suo lavoro di scrittore gli ha dato molte soddisfazioni, ma aveva causato slittamenti incredibili alla sua tabella di marcia. Grazie all’arrivo di Jenkins tutto procede bene al momento, ed è già al lavoro sul numero #4.

BATMAN E ROBIN

Peter Tomasi ha confermato di avere terminato lo script per il sesto numero, e che Patrick Gleason, il disegnatore della regular, è al lavoro sul quinto, quindi tutto procede secondo le tempistiche previste. In realtà è la prima volta che la DC fornisce riferimenti così precisi sull’avanzamento generale delle serie, ma in realtà questo è molto importante per dare un’idea generale dell’impegno profuso e della coordinazione necessaria per far funzionare il reboot. Tomasi inoltre ha sottolineato che NoBody, il cattivo dello storyarc in corso, è legato al passato di Batman, ma è un personaggio creato ex-novo che si collega al vecchio mentore di Bruce, Henry Ducard. In realtà è un villain fondamentale per esplorare il rapporto fra Batman e il figlio Damian.

NIGHTWING

Lo scrittore Kyle Higgins ha sottolineato quanto Dick Grayson in realtà sia il suo personaggio preferito in assoluto, e che il suo approccio a questo eroe tiene conto delle recenti storie scritte da Snyder su Detective Comics e Gates of Gotham, con l’idea che Dick abbia evitato fin troppo spesso Gotham City durante la sua carriera di supereroe. Ora Nightwing cercherà di integrarsi completamente nel tessuto della città vivendoci stabilmente, ma questa metropoli utilizzerà invece, inaspettatamente, il suo passato contro di lui.

LEVIATANO: IL GRANDE PROGETTO DEL 2012 TARGATO GRANT MORRISON

Il disegnatore Chris Burnham ha confermato quanto sia totalmente appagante lavorare con Morrison, e nonostante le sue sceneggiature siano complesse, non si tratta d materiale così fuori dall’ordinario come avrebbe creduto. Leviathan, la grande storia del 2012 che concluderà il lavoro di Morrison su Batman, propone una costruzione delle tavole che ricorda il lavoro di Steranko, molto di più di quanto lo scozzese gli avesse richiesto in precedenza per Batman Inc.

DOMANDE E RISPOSTE

Bruce e Damian: il rapporto padre/figlio fra i due cambierà, complici diversi picchi emotivi. Al momento sembrano personaggi distanti, ma nel tempo ci saranno molteplici analogie di pensiero che li avvicineranno molto.

L’età di Nightwing: Alla domanda specifica sul cambiamento dell’età di Nightwing e sul suo essere adottato da Bruce quando aveva 16 anni, Higgins ha dichiarato che si è trattato di una scelta necessaria per fare in modo che, all’inizio del reboot, Dick avesse 21 anni.

Tim Drake: E’ inevitabile che Tim Drake torni a far parte della bat-family. Come confermato dagli stessi scrittori, Tim comparirà sia su Nightwing che su Batman.

Cassandra Cain e Stephanie Brown: Snyder ha sottolineato che Cassie avrà un ruolo importantissimo in Batman Inc., e che c’è comunque interesse intorno a Stephanie.

Bruce Wayne: Snyder ha dichiarato come per lui fosse necessario sbarazzarsi della facciata da playboy/ubriacone/frivolo che per anni ha attanagliato l’identità civile di Batman, scegliendo una nuova caratterizzazione orientata all’impegno civile che lo legasse maggiormente, economicamente ed emotivamente, a Gotrham City.

Batman – Terra Uno: L’opera di Geoff Johns e Gary Frank dovrebbe vedere la luce (è stata confermata la pubblicazione di una graphic novel autoconclusiva) nell’estate del 2012.

E’ veramente un periodo denso di novità per i fan del Cavaliere Oscuro. Continuate a camminare con noi per le strade di Gotham!


Informazioni sull'autore

Elena Pizzi [Selina Kyle]Abita da tempo a Gotham City, anche se desidera volare per tutto l'universo insieme ad Hal Jordan. Spesso gioviale e sorridente, a volte è inaspettatamente solitaria, ma costantemente alla ricerca di ciò di cui sono fatti i sogni, cioè ciò che giace, spesso sepolto, in fondo a noi stessi. Non rinunciate mai alla forza delle vostre passioni.Leggi tutti gli articoli di Elena Pizzi