Kite-Man

Scritto da Giuseppe Urso il 12 novembre 2009 in Batman e Manicomio Arkham e i nemici di Batman con nessun commento

The Kite-Man

Vero Nome Charles Brown
Status Latitante
Occupazione Ladro con la passione per gli aquiloni e gli alianti
Affiliazioni Ex componente della banda di Lady Zand
Armi ed Abilità Possiede una vasta gamma di aquiloni, ognuno dei quali con una sua specifica funzione
Base Operativa Gotham City

“…..”

– Semplice Ladro

Perfetto esempio di criminale ideato dal lavoro combinato di Dick Sprang e Bill Finger, Kite-Man (che potremmo tradurre con Uomo Aquilone, o volendo con un più elegante Uomo Nibbio) appare nell’estate del 1960, agli esordi della Silver Age, sul numero #133 di Batman, quando la politica ricorrente voleva criminali caratterizzati da uno specifico tema identificativo, che ne permettesse un rapido riconoscimento. Nel caso di Kite-Man, abbiamo gli aquiloni.
Come il Pinguino possiede il suo arsenale di ombrelli e Capitan Boomerang i suoi mortali strumenti di legno, Kite-Man è dotato di una vasta collezione di aquiloni governati da un controllo a distanza. Ognuno di questi aquiloni ha una precisa funzione: ci sono gli immancabili esplosivi, quelli utilizzati per ipnotizzare gli avversari, o gli aquiloni-rete utili per intrappolare ed imprigionare.
Altro strumento indispensabile per i crimini di Kite-Man è il suo onnipresente aliante, utilizzato per solcare i cieli dopo aver portato al termine i suoi colpi.
Personaggio nato e sviluppato in era pre-Crisis, Kite-Man entrerà a far parte della successiva continuity solo nell’ultimo decennio, con sporadiche apparizione in varie testate non sempre legate al Pipistrello.
All’interno della rogue gallery gothamita, Kite-Man (la cui identità civile è stata resa nota solo in tempi recenti) non rappresenta comunque una reale minaccia… Ben lontano dal genio pazzoide e schizzato di nomi quali il Joker o Due Facce, ed allo stesso tempo altrettanto distante dal sadismo e dalla crudeltà di altri ben più noti criminali, Brown è un semplice ladro, con il solo intento di guadagnare quanto più possibile in maniera altrettanto facile.
In quest’ottica non ha mai davvero rappresentato un reale pericolo né per il Pipistrello, né tanto meno per altri eroi contro i quali si è ritrovato a combattere, come Superman e Hawkman.
Il criminale è ritornato alla ribalta ultimamente, durante gli eventi di Infinite Crisis, quando il destino riservatogli da Deathstroke ha fatto il giro dell’intero mondo criminale.
Quando infatti Alexander Junior, sotto le mentite spoglie di Lex Luthor, crea la Società (un’organizzazione criminale a livello mondiale), tutti i criminali più noti vengono invitati ad entrare a farne parte. Anche Kite-Man riceve l’invito, ma a differenza della grande maggioranza dei suoi colleghi ha l’ardire di rifiutare. Come risposta, viene scaraventato giù dalla torre della Wayne Enterprise senza il suo famigerato aliante (come il Joker ci racconta in Infinite Crisis #2 nella storia The Survivor, del Gennaio 2006).
L’evento in questione viene soltanto raccontato e non visto in alcuna storia, e pertanto non siamo a conoscenza delle motivazioni che hanno spinto Brown a rifiutare l’invito. Si può comunque supporre che questi non fosse per nulla contento di allearsi con assassini e psicopatici, ben lontani dal suo modo di fare e comportarsi…

Cronologia delle Apparizioni


Informazioni sull'autore

Giuseppe Urso [Cappellaio Matto]Teinomane patologico, collezionista compulsivo di inutilità, ospite occasionale dell'Arkham Asylum. Non proprio una bella persona, insomma. Con la testa perennemente rivolta al passato, sogna un futuro da rigattiere. Nel frattempo, trascorre le sue giornate a guardare documentari su History Channel, organizzare tea-party e prendere qualsivoglia decisione dopo un bel tiro di dadi.Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Urso