Eclissi di Smeraldo

Scritto da Marco Cecini il 27 marzo 2010 in Altri eroi DC Comics e Fumetti DC Comics e Lanterna Verde con nessun commento

ECLISSI DI SMERALDO

La Notte più Profonda è alle ormai alle porte… cosa sta succedendo al Corpo delle Lanterne Verdi?

Testi: Peter Tomasi
Disegni: Patrick Gleason, Luke Ross
Edizione originale: Green Lantern Corps #33-38 (2009)
Edizione italiana: Planeta DeAgostini, brossurato, 12,95 Euro.

Green Lantern Corps narra le vicende legate al’intero corpo di polizia intergalattica di cui fa parte il noto eroe della JLA, Lanterna Verde. Creato dai millenari Guardiani dell’universo, questo Corpo delle Lanterne Verdi annovera due agenti per ognuno dei 3600 settori in cui idealmente è stato diviso l’universo, oltre alla guardia d’onore dei Guardiani e le Lanterne Alpha, una sorta di “Affari Interni” che si occupa di questioni inerenti il Corps stesso.

Ogni agente è dotato di un’arma e di un distintivo, come ogni poliziotto che si rispetti. L’arma in questione però è la più potente dell’universo: l’anello del potere, capace di incanalare l’energia verde, simbolo della forza di volontà. Ogni Lanterna Verde infatti è una creatura dotata di grande forza di volontà, capace di vincere la paura.

Negli ultimi tempi il Green Lantern Corps è stato colpito da più eventi che ne hanno minato le fondamenta: il Corpo di Sinestro, dotato anch’esso di anelli il cui potere giallo però deriva dalla capacità di infondere paura, le nuove leggi dei Guardiani, e adesso i nuovi Corpi di luce, che velocemente stanno apparendo nell’universo.
Su questo nuovo scenario ci sarà l’avvento della Notte più Profonda, la minaccia che aveva terrorizzato Abin Sur e che sta rendendo i Guardiani sempre più ingestibili.

E mentre scoccano nuovi amori, ecco l’ennesimo colpo: una rivolta dei peggiori nemici del Corpo. Ma il Corpo delle Lanterne Verdi non si arrende. E’ possibile immaginarlo come i leggendari Moschettieri del re, uniti, potenti, epici. Combattono con tutto ciò che dispongono e lo fanno con onore. E come per i Moschettieri, ecco che arrivano implacabili le guardie del cardinale: le Lanterne Alpha. Dotate di una giurisdizione speciale, questi esseri privati di emozioni, dediti solo all’obbedienza logica e fredda agli ordini dei Guardiani, difenderanno il pianeta Oa con metodi che non tutte le Lanterne approvano.
E infatti spetterà agli Athos e Aramis del Corpo, le guardie d’onore, i grandi Guy Gardner e Kyle Rayner, che ancora una volta cercheranno di impedire che la paura, mai ammessa dei Guardiani dell’universo, si trasformi in una ferita autoinferta.

In questo volume si può apprezzare una valida caratterizzazione dei due terrestri, con un Kyle potente e innamorato, e un Guy sicuro di sè ed eccentrico quanto basta.
Ma mentre su Oa infuria la battaglia, sia essa ideologica o fisica, un’altra rivolta è pronta a scoppiare. Daxam, il pianeta xenofobo di Sodam Yat, il mitico Ion, è sotto il giogo della frangia Monguliana del Corpo di Sinestro. Arisa e Sodam ricevono una richiesta d’aiuto che non possono rifiutare, e insieme si lanciano in difesa della vita, come i loro valori gli impongono di fare. Anche su questo fronte, l’epicità e l’eroismo faranno da grande sfondo per la storia.

Tomasi diventa particolarmente abile a tratteggiare scontri ideologici e politici, inserendo come grande semplicità temi importanti, e muovendo molti personaggi con grande disinvoltura. Questa serie risulta quindi una perfetta costola della principale dedicata al mitico Hal Jordan, e il Corpo delle Lanterne Verdi diventa teatro di un’epicità fantascientifica, con un retrogusto fantasy e poliziesco decisamente piacevole. Siamo alle soglie della Notte più oscura, la maledizione dimenticata che stravolgerà l’universo. Fino ad ora si sono combattute battaglie…presto il Corpo delle Lanterne Verdi dovrà prepararsi a combattere una guerra. Ma saprà vincerla?

A cura di Roberto Giordano


Informazioni sull'autore

Marco Cecini [Barry Allen]Nato a Roma, classe 1982. Appassionato, volitivo, amante di tutto ciò che è epico, eroico, e che rimanda al sapore antico e primigenio del vivere. In quanto tale, il fumetto supereroistico rientra di diritto nel novero delle sue passioni più grandi.Leggi tutti gli articoli di Marco Cecini