Dentro Arkham: I più grandi nemici di Batman, parte 2: #10-1

Scritto da Marco Morana il 19 febbraio 2014 in Batman e Comics e fumetti americani e Fumetti DC Comics e Manicomio Arkham e i nemici di Batman con nessun commento

Gotham City non è un luogo sicuro in cui vivere, non soltanto per i teppisti da strada o per il crimine organizzato. E’ la casa di una varietà di mostri e psicopatici particolarmente colorati. Per fortuna, il Cavaliere Oscuro brilla come un faro di speranza e legge per i cittadini, tenendoli al sicuro dalle menti deviate che si nascondono  nei recessi più oscuri della città.

Talia Al Ghul
Prima apparizione “Detective Comics”  #411 (1971)
Creata da Dennis O’ Neil, Bob Brown e Dick Giordano

La prole mortale di Ra’s Al Ghul è una grande nemica perché è impossibile sapere se vuol vincere il cuore del Cavaliere Oscuro o semplicemente pugnalarlo.
Talia è la classica femme fatale, una bellezza misteriosa che esiste per minare la sensibilità di Batman. Ha spesso rovinato i piani di suo padre per amore di Bruce Wayne, ma non manca di elaborare piani e schemi malvagi e mortali come quelli del padre. Non giudicate Talia per la sua bellezza delicata; è una sfida davvero ardua per la famiglia “allargata” di Batman , una vedova nera che è sempre tre passi avanti rispetto ai suoi oppositori; chiunque abbia superato sia Batman che Ra’s Al Ghul in astuzia è degno di rispetto. Il suo più grande e vile piano è stato di usare segretamente materiale genetico appartenente a Batman per creare a sua volta un discendente. Talia ha cresciuto il loro “figlio”  per farlo diventare l’assassino più letale al mondo prima che il bambino si ribellasse e si unisse al padre a Gotham City. Damian Wayne è diventato un alleato indispensabile  per Batman ed un figlio adorato prima che Talia lo uccidesse, sancendo così sé stessa come degli avversari più grandi di Batman. Nessun villain su questa lista ha colpito più sul personale che la maestra manipolatrice, Talia Al Ghul.

Bane
Prima apparizione “Batman Vengeance of Bane” #1 (1993)
Creato da Chuck Dixon, Graham Nolan e Doug Moench

La maggior parte dei criminali sfidano in astuzia il Cavaliere Oscuro, ma quando si tratta del faccia a faccia, la maggior parte di loro non sono una sfida sul lato fisico. Questi pochi villain che posso superare o rivaleggiare in forza il Cavaliere Oscuro non sono comunque in grado di superarlo in abilità mentali. Questa dicotomia è stata la regola dura e pura dei Bat-villain prima di Bane. Bane è un maestro stratega ed un killer geniale che ha allenato sé stesso per raggiungere il picco della perfezione fisica, ed oltre, attraverso l’uso di uno steroide sperimentale chiamato Venom. Quando gli appassionati hanno fatto per la prima volta conoscenza di Bane, una massa di muscoli piena di rabbia con una maschera da luchador fu una vista strana ed inquietante, ma Bane provò presto il suo valore facendo l’impossibile. Dapprima, Bane ha sconfitto Batman in astuzia usando le sue abilità da detective per scoprire l’identità del Cavaliere Oscuro e la posizione della batcaverna. Poi, Bane ha liberato ogni criminale mascherato di Gotham City. Batman usò tutte le sue energie per sconfiggere i criminali liberati e solo allora, al culmine dell’affaticamento e dell’esaurimento, ritiratosi nella batcaverna, trovò Bane ad aspettarlo.  Bane spezzò la schiena di Batman. Questo, è diventato il Bat-momento  più iconico degli anni ‘90 ed è ancora ricordato nella cultura popolare. Il film “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno” ha presentato un Bane molto differente interpretato da Tom Hardy. Il Bane di Hardy è stato un nichilista mentale la cui sola presenza è bastata a far tremare gli spettatori. Con la sua voce elettronica priva di emozioni e la forza incontrollata il Bane di Hardy è diventato un nemico di Batman per  una nuova generazione. Bane sarà sempre l’unico che può sfidare il Crociato Incappucciato sia sul lato fisico che su quello mentale.

Spaventapasseri
Prima apparizione in “World’s Finest Comics” #3 (1941)
Creato da Bill Finger e Bob Kane

Visivamente uno dei più splendidi villain di Batman, Spaventapasseri è un incubo incarnato, un pazzo desideroso di vivere in un mondo pieno di persone spezzate ed insani. Per lo Spaventapasseri i pazzi sono i suoi giocattoli, le fobie i suoi quadri ed il mondo le sue oscure tele dove creare paesaggi di pazzia. Uno dei primi nemici di Batman in costume, Spaventapasseri era parecchio terrificante anche per gli standard moderni; provate ad immaginarvi quanto possa essere sembrato spaventoso durante gli anni della Golden Age. Jonathan Crane era dieci passi avanti rispetto a quell’insegnante nella cui classe non vorreste mai capitare, un arrogante educatore con un complesso di dio che si sentiva in diritto sperimentare con la pazzia. Quando Cillian Murphy ha indossato la maschera di tela rugosa di Jonathan Crane in “Batman Begins” ha portato l’eredità dello Spaventapasseri al livello successivo. Murphy ha solidificato ciò che generazioni di appassionati di fumetti sapevano già: Spaventapasseri è un matto deviato ed attratto dalla follia così come una falena è attratta dal fuoco. Dai suoi inizi nella Golden Age, alla sua apparizione in “Super Friends”, ai nuovi 52, Spaventapasseri rimane uno dei nemici di Batman più deviato e disturbato.

Harley Quinn
Prima apparizione “Batman La Serie Animata” episodio “Un Piccolo Favore” (1992)
Prima apparizione nei fumetti “The Batman Adventures” #12 (1993)
Creata da Paul Dini e Bruce Timm

Probabilmente il più famoso personaggio dei fumetti a non esser nato nei fumetti, Harley Quinn è progressivamente diventata una delle più grandi femme fatali di Gotham  dalla sua prima apparizione in televisione nel 1992. Ritardataria fra i nemici di Batman, al momento Harley Quinn è una delle più iconiche e riconoscibili (anche se deviate) facce della DC Comics. E’ difficile fare più di due passi ad una convention di fumetti senza imbattersi in una cosplay di Harley, sia essa la versione classica della serie animata, la Harley “infermiera” dalla serie di videogame “Arkham” o la moderna diva goth dei Nuovi 52. Harley è il testamente vivente dell’eredità del Joker. Un tempo psichiatra accondiscendente,  Harley è stata risucchiata nell’immagine del Joker dopo solo poche sessioni di terapia con il pazzo. La sua relazione col Joker, il suo profondo rapporto di amicizia con Poison Ivy ed una mente acuta che può superare in astuzia Batman rendono Harley la più grande aggiunta moderna alla galleria di nemici del Cavaliere Oscuro. Al momento protagonista della sua seconda serie in solitaria Harley è stata una delle star della DC nel 2013.  La sua distintiva esclamazione “budino” riferendosi al suo amato Mister J è diventata iconica quanto la risata di Joker.

Enigmista
Prima apparizione “Detective Comics” #140 (1948)
Creato da Bill Finger e Dick Sprang

L’Enigmista è un nemico che deve la propria eredità all’interpretazione maniacale e febbrile che ne fece il primo attore ad interpretarlo. Enigmista comparve per la prima volta in una storia usa e getta di Detective Comics numero 140. Senza Frank Gorshin, Edward Nigma sarebbe rimasto una nota di passaggio nella storia di Batman, ma grazie alla performance fisica e maniacale dell’attore l’Enigmista è diventato uno dei più iconici nemici di Batman nella storia. Dopo Gorshin l’Enigmista è diventato un perno nei fumetti di Batman e in altri tioli DC. Apparso come un mebro della Legione del Destino  in “Super Friends”, l’Enigmista e la sua tutina verde con su impresso il simbolo del punto interrogativo sono diventati una parte indelebile della storia DC. Il personaggio è in grado di adattarsi in qualsiasi storia lo scrittore voglia realizzare. Se Bane è la perfetta sfida fisica per Batman, Enigmista è probabilmente la più grande frustrazione per la mente di Batman (salvo forse per un altro villain che vedremo fra poco). Uno dei più grandi usi di Nigma recentemente è stato il suo trasformarsi in detective privato giusto per provare di poter risolvere casi più velocemente di Batman. Tristemente questo periodo non è durato tanto quanto avrebbe dovuto per solidificare la dicotomia con Batman ma ha contrassegnato Nigma come un avversario brillante per qualsiasi detective dell’universo DC. Scott Snyder, attuale scrittore di “Batman”, sta facendo un lavoro stupefacente con il personaggio incorporando Enigmista nell’universo dei Nuovi 52, e non importa quale cambiamento ci sia nel mondo mai amorfo dei fumetti di supereroi, ci sarà sempre un Enigmista pronto a dire a Batman “risolvimi questo”.

Joe Chill
Prima apparizione “Detective Comics” #33 (1939); Nominato in “Batman” #47″ (1948)

La feccia che ha dato inizio a tutto. L’uomo che è uscito fuori dall’ombra ed inavvertitamente, con un singolo gesto di brutalità senza senso,  ha creato uno dei più grandi personaggi della fiction moderna, il catalizzatore per una leggenda, Joe Chill.  Quando Chill ha ucciso Thomas e Martha Wayne, è diventato la faccia stessa del crimine, il manifesto contro cui scagliare tutta la rabbia del piccolo Bruce Wayne. Alcune delle apparizioni più memorabili di Chill sono avvenute in altri media, come l’inquietante interpretazione di Richard Brake in “Batman Begins” alla memorabile apparizione nel cartone animato, di solito dai toni bambineschi, “Batman The Brave And The Bold”. In quest’ultima apparizione è venuto alla luce che sì Chill è stato responsabile di aver creato Batman uccidendo i suoi genitori e, senza bisogno di dirlo, gli altri criminali su questa lista non ne sarebbero stati contenti. Chill ha avuto anche un ruolo maggiore nella trasmissione del 1985 “Super Powers Team: Galactic Guardians” nell’episodio intitolato “The Fear”, nel quale il gesto del criminale era mostrato fuori camera, nel tipico clima da saccarina della televisione del sabato mattina. Questo episodio ha mostrato per la prima volta sullo schermo le origini di Batman. I villain su questa lista flagellano continuamente il Cavaliere Oscuro, ma il singolo atto di Chill di violenza egoistica lo rende il più grande criminale in tutto il mito di Batman.

Pinguino
Prima apparizione “Detective Comics” #58 (1941)
Creato da Bill Finger e Bob Kane

A volte mostrato come il più patetico Bat-villain e a volte come il peggiore,  oscillando fra il perdente sfortunato e il gangster senza pietà. Una cosa però è rimasta costante con Oswald Copplebot: dove c’è un Batman, c’è sempre un Pinguino. Il Pinguino è apparso costantemente  in tutti i media a partire dai fumetti, strisce quotidiane,  cartoni, film, videogiochi. I suoi marchi di fabbrica: cappello a cilindro, monocolo, naso a punta a forma di carota e l’ombrello sono stati una parte costante del mito di Batman sin dagli inizi. A parte l’interpretazione dei primi anni 90 di Tim Burton ispirata al “Gabinetto del Dr. Caligari” il personaggio è rimasto immutato per otto decadi. Oggi, Oswald Copplebot è il più grande gangster di Gotham City, un signore del crimine senza scrupoli di cui non bisogna prendersi gioco a meno che non si voglia vedere la propria famiglia impalata su degli ombrelli. Il Pinguino è stato in grado di cambiare motivazioni (se non l’aspetto) con il tempo e può inserirsi in qualsiasi storia, sia essa dai toni leggeri per i bambini o il tipico dramma da hard boiled. La tipica malvagità del Pinguino è eterna.

Ra’s Al Ghul
Prima apparizione “Batman” #232 (1971)
Creato da Dennis O’ Neil e Neal Adams

Si può dire che Ra’s sia il primo super-nemico “adulto” di Batman. Ha molte più cose in comune con i nemici di James Bond come Goldfinger o Blofeld di quanti ne abbia con il Joker o il Pinguino, Ra’s è stato introdotto come un terrorista ambientale, un pazzo dispotico che voleva distruggere il mondo salvo poi ricrearlo a sua immagine e somiglianza. Ai tempi della sua prima apparizione, molti dei nemici di Batman si accontentavano di sviare il Cavaliere Oscuro con i loro crimini ingannevoli, ma Ra’s ha alzato la posta aggiungendo un elemento da malvagità geopolitica che lo ha reso un tipo di nemico diverso. Ra’s è stato il primo ad espandere il mondo di Batman al di fuori di Gotham City e di traghettarlo dai toni farseschi della Silver Age in un nuovo e sofisticato modo di raccontare storie. Quando la Warner Bros ha deciso di rebootare la saga filmica con “Batman Begins” hanno scelto come nico Ra’s Al Ghul, interpretato da Liam Neeson, per dare un assaggio al pubblico di ciò che si cela al di là delle schiere dei nemici usuali di Batman. Quando Ra’s si è mostrato nei fumetti, i fan sapevano che i creatori avevano alzato la posta e che la storia fra le loro mani avrebbe avuto serie ripercussioni. Ra’s ha portato con sé elementi e personaggi che sarebbero poi diventati parte integrante dell’Universo DC, come sua figlia Talia o la Lega degli Assassini (o delle Ombre). La Lega di Ra’s è apparsa sia in Batman Begins che sulla serie televisiva “Arrow” in onda su Italia 1. Il nome di Ra’s ha un peso sufficiente che anche il semplice menzionarlo è bastato a lasciare i fan senza fiato.

Due Facce
Prima apparizione “Detective Comics” #66 (1942)
Creato da Bill Finger e Bob Kane

Il nemico più tragico di Batman, Harvey Dent è secondo solo a voi-sapete-chi sulla lista dei nemici di Batman. Quando un gangster ha lanciato dell’acido sul viso del procuratore distrettuale Harvey Dent, un cattivo Shakesperiano è nato. Gli altri bat villain sono “nati” malvagi , ma Harvey sarebbe potuto essere una forza per il bene più efficace di Batman stesso se il destino avesse scelto un altra via. Due Facce è una figura fatta di ironia, un uomo che un tempo combatteva per il bene e che adesso è simbolo del fatto che il mondo non è affatto giusto. Il grande momento di Due Facce è arrivato quando il regista de “Il Cavaliere Oscuro”, Christopher Nolan, ha deciso di focalizzarsi su di lui, così che il regista cambiasse la struttura del film di super-eroi in una tragedia greca nella quale Harvey Dent, eroe tragico, cade dalla più grande delle altezze dalla quale un uomo possa precipitare. Come Edipo, Harvey Dent è il cattivo che ci ricorda l’ingiustiza di questo glaciale mondo, che anche un grande uomo con buone intenzioni può diventare un grande villain, lasciando Batman a raccogliere i pezzi. Due Facce è l’unico malvagio con il quale Batman si scontra cercando di trattenere le lacrime.

Joker
Prima apparizione “Batman” #1 (1940)
Creato da Jerry Robinson, Bill Finger e Bob Kane

Mentre alcuni potrebbero argomentare che Joker non è il più grande nemico di Batman, un gruppo sparuto potrebbe dire che è il più grande cattivo nella storia dei fumetti. Joker è lo yin nello yang di Batman, il caos contrapposto all’ordine di Batman. Joker è il riflesso oscuro di quel che succede quando un uomo smette di fregarsene e realizza che il mondo intero è soltanto una pessima battuta. Attraverso gli anni, Joker è sempre stato un nemico persistente di Batman, dai suoi inizi come criminale noir ai suoi crimini camp della Silver Age, al suo revival omicida durante i primi anni della Bronze Age, il Joker è sempre stato lì, a testare Batman e rendendo il Cavaliere Oscuro il più grande eroe della finzione.  Dopo tutto, solo il più grande eroe può sperare di contenere l’uragano di caos che è il Joker. Molti sono stati gli attori che hanno portato alla vita il Joker in indimenticabili performance attraverso gli anni, da Cesar Romero negli anni 60 a Mark Hamill nelle serie a cartoni animati “Batman La Serie Animata”  e Brent Spiner in “Young Justice”, a Jack Nicholson con la sua brillante interpretazione  nel film “Batman” del 1989. Chiunque si sia sottoposto al make-up o abbia prestato la voce per interpretare Joker è diventato sinonimo della leggenda della malvagità incarnata nel vistoso completo viola e nelle labbra rosse di follia che è il Joker. Ora che un nuovo Batman cinematografico è all’orizzonte, ed una nuova serie televisa avente protagonisti i più coraggiosi detective di Gotham ed i criminali più codardi si prepara ad arrivare sul piccolo schermo, è solo una questione di tempo prima che l’agghiacciante risata venga sentita di nuovo dal pubblico desideroso di seguire le gesta del più grande nemico di Batman, l’ombra degli oscuri intenti dell’uomo, il Joker.

Traduzione di Giovanni Sulipano


Informazioni sull'autore

Marco Morana [Azrael]Grandissimo appassionato Batmaniano se non il più grande :D e amante di tutto il mondo della DC Comics. La Batman INC effettua selezioni per reclutare degne figure per la causa. Ricordatevi: "La Vittoria Sta Nei Preparativi". Non ti sei ancora iscritto nel Forum di DC Leaguers? Che Aspetti???Leggi tutti gli articoli di Marco Morana