DC COMICS RIVELA IL NUOVISSIMO BATMAN!

Scritto da Gabriele Grillo il 16 Marzo 2015 in Batman e Comics e fumetti americani e Fumetti DC Comics con 4 commenti

Batman_New-Slide
Scott Snyder promette “il più coraggioso e strano” cambiamento di status quo in arrivo su Batman Post-“Endgame”.

SEGUONO POSSIBILI SPOILER:

La run di Scott Snyder e Greg Capullo su “Batman” è così amata perché ogni arco è progettato per avere delle conseguenze — non ci sono molti singoli numeri slegati dalla trama generale. “Endgame“, in corso di svolgimento da ottobre sulle pagine di “Batman”, che vede il ritorno di Joker nel mondo del Pipistrello dopo “Morte della Famiglia” non è ancora giunto al termine, ma Snyder ha confermato che si chiuderà con un grande cambiamento che continuerà a giugno, dopo l’evento “Convergence“.

Ecco la solicitation per il numero di giugno:

BM-Cv41-36bbf

BATMAN #41
Testi di SCOTT SNYDER
Disegni di GREG CAPULLO e DANNY MIKI
Copertina di GREG CAPULLO
Variant cover JOKER di Sean Murphy
In uscita il 10 giugno32 pg, FC, $3.99 US • RATED T
Un Batman “tutto nuovo” fa il suo debutto! Chi è e cosa accadrà? Scoprilo qui, con l’inizio di una nuova era a Gotham City!

“Endgame” non si è ancora concluso, quindi Snyder e la DC non sono disposti a svelare esattamente cosa implicherà il Batman “tutto nuovo”. Ma Snyder, durante un evento stampa di DC a Burbank, ha avuto l’opportunità di parlare delle implicazioni in merito al cambiamento di status quo, che definisce “il più coraggioso, il più strano, il più grande” avvenimento dell’intera run con Capullo su “Batman”. Inoltre, Snyder parla della tanto discussa rivelazione – non esplicitamente confermata – dell’immortalità di Joker, insieme ai pensieri dello scrittore riguardo alla linea di rinnovamento attuata dalla DC per giugno e il suo ruolo all’interno di essa.

 

CBR News: Scott, è assodato che stiano per arrivare grandi cose su “Batman”. È stato accertato che ci sarà un cambiamento di status quo in arrivo a Giugno dopo “Convergence” — quanto puoi dire a questo punto?

Scott Snyder: Non dirà nulla di specifico, ma posso dirvi inequivocabilmente che si tratta del più coraggioso, del più strano, del più grande avvenimento che noi [Snyder e Capullo] abbiamo provato nella serie. Non sarò esagerato: lo vedrete, e penserete: “Non posso crederci che lo stiano facendo“. È il mio quinto anno nel mondo di Batman, e il quarto di Greg. “Endgame” era stato originariamente concepita come la mia possibile ultima storia su “Batman”, quando ci pensavo mentre scrivevo “Morte in Famiglia”.

Sono stato critico con la DC quando sapevo che potevamo cambiare le cose. Ma adesso c’è uno spirito di coraggio, non solo nei Bat-fumetti, ma nell’intera compagnia. “Sapete cosa? Rimarremo ancora un po’ e vedremo come andranno le cose“. A Greg dissi: “Se faremo “Endgame” nel modo in cui abbiamo stabilito, cambierà tutto“. Una storia trasformativa che finisce e brucia tutto, e che inizia qualcosa di totalmente nuovo. Ci abbiamo giocato su chiamandolo “All-New Batman” perché è molto differente.

Greg diceva: “Ci sto! Facciamolo! Sorprendiamoli! Diamo loro quello che non sanno di volere!“. Quello che faremo a Giugno spero piaccia ai fans. Lo adoro. Ciò che preferisco è rischiare tutto sulla serie. Finora, credo onestamente che possa essere la nostra idea migliore, concettualmente.

Lo prometto. Basta solo aspettare. È tutto diverso.

Quindi questo si ricollega direttamente al finale di “Endgame”?

Quando “Endgame” finirà, cambierà letteralmente la mitologia di Batman in maniera eclatante. Quando ritorneremo a Giugno, penso che rimarrete sbalorditi nel vedere quanto lontani siamo arrivati, a tal riguardo.

Parliamo un po’ di Endgame — c’è stata una risposta per quanto riguardo la rivelazione sulle origini di Joker, in particolare che egli possa essere immortale. Sembra che abbia un po’ polarizzato i fan. Hai seguito la discussione?

Diciamo che ho evitato le discussioni su questa tematica, poiché mi piace permettere alla gente di parlare senza essere invadente. Alle persone che sono preoccupate o a cui non piace l’idea che sia immortale, vorrei solo dire — è ciò che lui afferma. Aspettate e vedrete. È stato rivelato da uno scienziato nudo e delirante che indossa un quilt, ovvero Crazy Quilt, appeso fuori a una finestra. Aspettate e vedrete.

Ma mi piace l’idea che la gente ne discuta. Adoro il fatto che cerchino di decidere se credono a Batman o a Joker. Ma è così che ve l’ho posto: l’idea della storia è quella di terrorizzarvi con la possibilità che Joker sia la persona che afferma di essere, e se lo è, sarebbe l’incubo più grande di Batman — perché non sarebbe possibile né fermarlo né ucciderlo. Se non lo è, allora è tutto un grande scherzo. Voi da che parte state? Dovrete aspettare la fine di Endgame per scoprirlo.

Joker immortale avrebbe senso — il Joker torna ogni volta.

Per me, Joker è quasi il Diavolo. Adoro scriverlo. È il mio villain preferito da scrivere, perché essenzialmente prende quello di cui più hai paura e ti dimostra che è reale. Una delle cose che percepisco della nostra versione di Batman è che abbia paura della sua mortalità. Non è che abbia paura di morire — non lo è affatto — è spaventato che il suo corpo ceda e che fallisca a causa di ciò.

Quello che Joker sta dicendo è: “Tutto quello che fai è insignificante. La tua intera vita. Tutto ciò che sei è un ragazzo che piange per i suoi genitori. Sei solo Bruce Wayne. Non sei niente. Non c’è nessun significato in quello che fai. Il tuo corpo cederà e tu fallirai, e io sarò lì accanto a te. Ti ho appena guardato e ho riso di te. Ti ho dato l’opportunità di unirti a me, ed essere per sempre. Ti avrei trasformato in qualcuno come me. Ma tu mi hai gettato giù da un precipizio, e ora ti mostrerò quanto incredibilmente insignificante tu sia, e come tutto quello che hai fatto corrisponda a polvere.”

Per me, questo è un grande incubo per Batman. È per questo che abbiamo mostrato quelle visioni di Cassandra, dove lui vede tutti quei finali differenti, e questo sarebbe il più terribile. Fondamentalmente sono eccitato che i fan ne discutano.

BM-Cv40-3d6ba-194f8

 

Tornando al grande cambiamento di status quo in arrivo, DC Comics ha parlato molto ultimamente riguardo al voler “permettere ai creatori di creare”. Presumibilmente, tu e Greg avete molta credibilità alla DC — questo cambiamento è stato accettato fin da subito?

Sì, onestamente. Siamo stati molto fortunati quando abbiamo iniziato — ci hanno dato molta libertà ne “La Corte dei Gufi”. Abbiamo avuto le nostre battaglie. Non mi piace parlare pubblicamente ogni volta che abbiamo una discussione, ma abbiamo avuto le nostre discussioni, e ho dovuto recarmi in ufficio e lottare per certe cose, anche Greg, e noi due siamo stati una squadra unita, ma sostanzialmente DC ci ha permesso di fare praticamente tutto quello che volevamo. Quando io e Greg ci siamo presentati con questo progetto, erano entusiasti. “Questo è il tipo di storia che volevamo. Vogliamo che tu prenda dei rischi e che lotti per essi.” Continuo ad aspettarmi un “no“, ma finora non è successo.

I Bat-titoli sono stati un banco di prova per molti dei cambiamenti di toni in DC, con titoli come “Batgirl” e “Gotham Academy”. Come scrittore della testata principale di Batman, ne sei orgoglioso?

Molto, molto orgoglioso. Mark Doyle e Jeanine Schaefer vennero a un’audizione quando io ero un ragazzo che aveva una breve storia su un supereroe in un suo antologico, e la mia era seria, mentre la maggior parte delle altre erano divertenti e parlavano di supereroi con brutti superpoteri. Un ragazzo non doveva andare al gabinetto, e faceva parte di un gruppo di sostegno di supereroi con terribili superpoteri. La mia storia era seria. Mark e Jeanine si sono avvicinati e mi chiesero se fossi un vero fan di fumetti.

Mark è stato accanto a me da quel momento, la nostra sensibilità è la stessa, i nostri gusti sono gli stessi. Mi ha sempre incoraggiato nello spingere Batman al limite — gli ho sempre mostrato ogni script, anche quando lavoravo con Mike Marts. Vederlo approdare in DC, diventare questa figura rivoluzionaria e consentire – e incoraggiare – di fare questi cambiamenti alle serie, vedere l’audience reagire così bene, è un grande orgoglio. Sono orgoglioso perché sono veramente fiero di far parte di questa incredibile linea editoriale, e posso dirvi che la roba futura lo sarà ancora di più. Sento che siamo parte di questo, e mi fa sentire veramente bene. È anche per questo che vogliamo agire come matti — non vogliamo essere dei nonni. Io non voglio essere come: “Ecco una storia di Mr. Freeze!“, “Ecco una storia di Bane!“. Voglio che voi possiate pensare “Oh mio Dio, questi ragazzi hanno appena iniziato.

Precedentemente hai detto che a un certo punto hai pensato che “Endgame” sarebbe potuta essere la tua ultima storia su “Batman” — hai avuto molto successo come creator-owned, ma trovi che hai ancora molto da dire nel regno del “lavoro-su-commissione”, anche oltre Batman? Hai ancora storie da raccontare in questo ambiente, in particolare alla DC?

Sì. Ho una grande storia per Wonder Woman. Ormai non è un segreto. Mi piacerebbe molto lavorare sull’Amazzone. Ho altri personaggi su cui mi piacerebbe lavorare un giorno, sia alla DC che alla Marvel. E il mondo delle creator-owned è meraviglioso. Onestamente, proprio adesso, sto passando un bel periodo su Batman, e sono così felice di ciò che sta accadendo alla linea editoriale della DC che sono concentrato sull’essere parte del progetto.

Greg e io raggiungeremo decisamente quota #50 — probabilmente #52 per finire la storia su cui stiamo lavorando. Mi sentivo davvero come: “Se facciamo “Endgame”, i fan saranno stanchi di noi, saremo finiti“. Non pensavo avremmo fatto così tante storie, ma ho davvero preso in considerazione l’idea che questa sarebbe stata l’ultima storia su “Batman”. Invece, i fan sono stati grandiosi con noi. Mi sento come “Okay, non me lo aspettavo, ma ci proveremo e vi ricompenseremo creando storie più coraggiose e più elastiche con la mitologia di qualunque cosa noi abbiamo fatto“. Ora, con 50 numeri vedremo dove saremo arrivati.

Se la gente vuole che rimaniamo — no, seriamente, non dovrebbero! — ma se lo vogliono, e Greg vorrà rimanere, ho un paio di storie. Mi piacerebbe rimanere. Ma se è giunto il nostro tempo, allora abbiamo fatto più di quanto avessi potuto immaginare, ed è stato il miglior lavoro della mia vita e probabilmente il migliore che mai avrò.
Quindi sono estremamente grato ai fan per averci permesso di fare ciò che abbiamo già fatto.

FONTE: CBR