CAPTAIN MARVEL: A CELEBRATION OF 75 YEARS

Scritto da Antonio Gatti il 11 giugno 2015 in Altri eroi DC Comics e Comics e fumetti americani e Fumetti DC Comics con un commento

Shazam_slide

Quando Bill Parker e C.C.Beck rispettivamente scrissero e illustrarono la prima avventura di Capitan Marvel, apparsa su Whiz Comics #2, credo che difficilmente si sarebbero aspettati una vita così longeva per il loro personaggio. Quando nel 1953 le testate di Capitan Marvel, allora pubblicato dalla Fawcett Comics, cessarono di uscire nelle edicole alla fine di un lungo (e dispendioso) contenzioso legale con la DC Comics (ai tempi National Publications) nessuno si sarebbe aspettato che proprio la DC Comics, decenni più tardi, si sarebbe presa la briga di pubblicare un volume celebrativo per i 75 anni del Formaggione Rosso. In questa recensione elencheremo i pregi e i difetti di detto volume celebrativo.

Per chi non lo sapesse, Capitan Marvel, o Shazam com’è conosciuto oggi a causa di un (altro) contenzioso legale, questa volta con la Marvel, è in realtà il ragazzino Billy Batson al quale il mago Shazam ha conferito la possibilità di trasformarsi nel Mortale Più Potente della Terra – Capitan Marvel appunto- evocando il potere del fulmine magico, cosa che Billy può fare ogni volta che vuole, semplicemente pronunciando il nome del mago: Shazam!

I capitoli contenuti nel volume sono tutte ristampe dalla lunga vita editoriale del personaggio, dalle origini sino all’ultima saga scritta da Geoff Johns, di cui questo sito ospita una recensione ad opera dello scrivente (per il quale Capitan Marvel è il supereroe preferito).

La prima nota dolente sta nei redazionali: personalmente avrei preferito una o due storie in meno, ma qualche pagina in più di presentazione e approfondimento sugli autori che hanno contribuito a formare la leggenda di Capitan Marvel, in particolare Otto Binder, C.C.Beck e Mac Raboy per il periodo Fawcett, Jerry Ordway, Geoff Johns e Jeff Smith per il periodo DC Comics. Nello specifico, non solo i redazionali sono piuttosto scarni, ma purtroppo sono presi di peso da precedenti ristampe: forse in questo caso la DC poteva metterci un po’ di impegno in più dal momento che molti autori contemporanei strombazzano il loro amore per Capitan Marvel (in primis i pezzi grossi Johns e Morrison); questa era l’occasione di dimostrare che l’amore è sincero e non solo una posa vintage.

Ad ogni modo la selezione delle storie è abbastanza saggia. Dico “abbastanza” e non “del tutto” perché alcune delle storie presentate sono state ristampate anche nel volume: Shazam: the greatest stories ever told, un volume di facile reperibilità. Nello specifico parlo delle storie: Make way for Captain Thunder (lo scontro tra Superman e una versione alternativa di Capitan Marvel), Captain Marvel battles the World (classica storia che vede Cap Marvel combattere…il mondo!), The World’s Wickedest Plan (la storia che vede il ritorno di Cap Marvel dopo vent’anni di assenza, questa volta nella scuderia DC), Yeah-This is a face only a mother could love (storia anni ’90 che vede Cap Marvel alle prese con le conseguenze “reali” e “sporche” delle battaglie tra supereroi: in questo caso un ragazzo col volto sfigurato), Where Dreams End (contro…Lobo!). Invece di includere queste ristampatissime storie credo sarebbe stato più giusto attingere a quei deliziosi racconti di Binder degli anni ’40 o ’50 in cui la Famiglia Marvel doveva vedersela con le minacce più assurde e improbabili dell’universo; oppure includere qualche capitolo in più della saga: “Mister Mind e la Società dei Mostri del Male“, la prima, lunghissima saga, del fumetto supereroistico: scritta negli anni ’40, vede Cap Marvel e i suoi alleati combattere contro un misterioso “Mister Mind”, il quale organizza un gruppo di criminali (la società dei mostri del male, appunto) che accanto alle figure più pazzesche come lo scienziato folle Dr.Sivana o l’incredibile Mr.Banjo (un nome, un programma!) ospita persino i leader dell’Asse, Mussolini, Hitler e Tojo!!!! Per non parlare dell’identità di Mr.Mind, che si rivela essere un verme alieno senziente, che usa un amplificatore per fare udire la propria voce e ha una coscienza brutale e spietata. Ricordata come una delle più divertenti, ironiche e allucinate saghe del fumetto supereroistico, un piccolo episodio di “Mr Mind e la società dei mostri del Male” è comunque presente nel volume celebrativo.

Detto questo, per il lettore italiano che legge inglese è un volume imperdibile. 400 pagine per un prezzo tutto sommato contenuto e una antologia di storie di un personaggio che in Italia è stato poco stampato e ancor meno ristampato. Alla luce del rinnovato interesse per il Formaggione Rosso, col suo inserimento nella Justice League e una Terra tutta sua nel nuovo Multiverso DC, credo che sia un ottimo acquisto per i giovani lettori che conoscono ancora poco il mondo di Shazam.

Ecco l’elenco delle storie presenti:

golden ageIntroducing Captain Marvel- 1°ediz.Whiz Comics #2 (1940). La prima storia di Capitan Marvel. Il trovatello Billy Batson viene attirato nella stazione della metropolitana nottetempo da un vecchio misterioso con la barba (scena impubblicabile oggigiorno, credo). Fiaba senza tempo.

The Vengeful Four- 1°ediz.Whiz Comics #21 (1941). Bella storia che vede la prima apparizione di Fat Marvel, Tall Marvel e Hill Marvel, i “Tenenti Marvel” ispirati a membri esistenti della redazione Fawcett dell’epoca e recentemente riproposti da Grant Morrison in: Multiversity: Thunderworld Adventures #1.

Captain Marvel introduces Mary Marvel- 1°ediz.Captain Marvel Adventures #18 (1942). Esordio di Mary Marvel, sorella e alleata di Capitan Marvel.

Baffin Land- 1°ediz.Captain Marvel Jr.#12 (1943)-Freddy Freeman alias Capitan Marvel jr., il terzo membro della famiglia Marvel, contro Capitan Nazi, la versione tedesca (e nazista) di Capitan Marvel.

Mr Mind’s Movie Madness-1°ediz.Captain Marvel Adventures #38-39 (1944)-episodio legato alla saga “Mr.Mind e la società dei mostri del male”. Uno dei folli piani di Mr.Mind.

The Mighty Marvels Join Force-1°ediz.Marvel Family #1 (1945)-episodio cruciale almeno per due motivi: il primo è che è appunto il numero uno della pubblicazione “Marvel Family” che vede tutti e tre i membri della famiglia Marvel combattere il male insieme; il secondo motivo è che per la prima volta appare Black Adam, un cattivo che avrà forse più fortuna in anni recenti (diventando di fatto la principale nemesi del Nostro, scalzando persino Sivana e Mr.Mind).

Phantom of the Forest-1°ediz.Hoppy the Marvel Bunny #6 (1946)- avventura di Hoppy, il Marvel-coniglio che indaga su un misterioso fantasma che spaventa tutti gli animali della foresta.

bronze ageKing Kull and the Seven Sins-1°ediz.Captain Marvel Adventures #137 (1952)-Doppia minaccia per Cap Marvel: Re Kull e le statue dei Sette Peccati Capitali che hanno preso vita!

Captain Marvel Battles the World-1°ediz.Captain Marvel Adventures #148 (1953)-Il mondo è stufo degli esseri umani che inquinano, scavano, etc….e decide di spazzarli via con una serie di calamità naturali a cui solo Cap Marvel può opporsi!

Make Way for Captain Thunder!- 1°ediz.Superman #276 (1974)-Scontro tra Superman e una versione leggermente modificata di Capitan Marvel, chiamata appunto Capitan Thunder. In una Metropolis sbigottita arriva Capitan Thunder: proveniente da una Terra parallela, il Capitano non sembra in grado di controllare i propri poteri. Riuscirà Superman a fermare un essere potente quanto lui?

The World’s Wickedest Plan-1°ediz.Shazam! #1 (1973)-Prima pubblicazione della DC dedicata interamente a Capitan Marvel. Nella storia iniziale, oltre a rivisitare brevemente le origini di Capitan Marvel, si cerca di spiegare il gap di 20 anni tra la fine delle pubblicazioni Fawcett e l’inizio di quelle DC. Come? Ma con un malvagio piano del dr.Sivana, naturalmente!

Ibac meets Aunt Minerva-1°ediz.Shazam! #29 (1977)-Storia che rivale tutto il tono trash-demenziale della serie “Shazam!” anni ’70. Questa volta è I.B.A.C. ad essere protagonista, uno dei nemici storici del Capitano, il quale deve preferire le botte del Capitano alle advances dell’arpia nota come “zia Minerva”

anni 90The Snatching of Billy Batson-1°ediz.World’s Finest #275 (1982)-Billy Batson è rapito da alcuni criminali che sperano così di manipolare….Capitan Marvel!

Superman and Shazam- 1°ediz.DC Comics Presents #49 (1982)-Team-up tra Superman e Cap Marvel per combattere una minaccia molto potente.

Where Dreams End-1°ediz.L.E.G.I.O.N. #31 (1991)-La purezza di Cap Marvel si scontro contro quel bestione di Lobo!

Things Change e The Arson Fiend- 1°ediz.The Power of Shazam #1-2 (1995)-dalla bellissima serie di Jerry ordway “The Power of Shazam”, che avrebbe potuto veramente essere epocale se la DC fosse stata giusto un po’ più lungimirante e ci avesse creduto di più.

Yeah-This is a face only a mother could love- 1°ediz.The Power of Shazam #33 (1997)-Capitan Marvel alle prese con un duro, reale problema. Un ragazzo sfigurato dal fuoco durante una battaglia tra il Capitano stesso e uno dei suoi nemici.

anni 2000Oh, Captain, my Captain-1°ediz.Action Comics #768 (2000)-Team-up tra la famiglia Marvel e Superman.

Enlightement-1°ediz.Justice Society of America #48 (2003)-Insieme alla JSA.

Mary takes the Cake- 1°ediz.Shazam and the Monster Society of Evil #2 (2007) dalla gemma di Jeff Parker.

Shazam! –1°ediz.Justice League #21 (2013): dalla run di Johns, lo scontro finale tra Shazam e Black Adam.

 

Shazam: a celebration of 75 years: Hardcover, 400 pagine, prezzo di copertina 28,44 USD.