BLACKEST NIGHT: LA GUIDA

Scritto da Simone Sperati il 18 marzo 2010 in Comics e fumetti americani e Fumetti DC Comics con 7 commenti

COSA SAPPIAMO A PROPOSITO DI BLACKEST NIGHT?

Il più grande evento del 2009, da Maggio 2010 anche in Italia grazie a Planeta DeAgostini, non racconta la Battaglia per il Mantello che si svolge per la successione nel ruolo di nuovo Batman, né l’ascesa al potere di un ex folletto verde e il suo ruolo nel Regno Oscuro. Stiamo invece parlando della Notte più Profonda, “The Blackest Night”, evento che coinvolge tutto l’Universo DC Comics a partire dalle nostre amate Lanterne Verdi, rilanciate alla grande da Geoff Johns e Peter Tomasi su due testate di indubbia qualità come Lanterna Verde e Il Corpo delle Lanterne Verdi.

Senza anticiparvi nulla di eclatante, vi diciamo da subito che tutti gli eroi DC saranno coinvolti nella Guerra di Luce, annunciata più di due anni fa su Green Lantern #25 e che si è dipanata finora sulla testata regolare e sulla sua gemella, portando alla nascita di Sette Corpi di Lanterne in totale, ciascuno dei quali avente una propria peculiarità e un’emozione da cui attingere il proprio potere, legato allo spettro dei colori. In Lanterna Verde N°7, uscito a Febbraio 2010, abbiamo fatto la conoscenza dell’Agente Arancio, che va ad aggiungersi al già nutrito cast composto dalle Lanterne Verdi, Il Corpo di Sinestro, Le Star Sapphires, Le Lanterne Blu e Le Lanterne Rosse guidate dall’inferocito Atrocitus, rispettivamente legati a forza di volontà, paura, amore, speranza e rabbia. Per conoscere il settimo Corpo di Lanterne dovremo attendere invece l’inizio vero e proprio dell’evento, in cui si paleseranno finalmente anche le temute Lanterne Nere, un esercito di Non-Morti pronti a scuotere l’Universo DC fin nelle sue fondamenta.

Nella Guerra di Luce, che darà vita alla profezia della Notte più Profonda tanto temuta dai Guardiani dell’Universo, abbiamo modo di assistere alle imprese dei vari Corpi di Lanterne dediti ad aiutare le Lanterne Verdi o a opporvisi, ma cosa succederà quando ognuno di loro si ritroverà ad affrontare i propri demoni interiori e incontrerà personaggi creduti scomparsi da tempo? Questa è la domanda che Geoff Johns ci pone, gettando le basi per l’ormai prossimo arrivo della Notte più Profonda, di cui avremo un assaggio nel volume in uscita a Marzo per l’Italia dedicato al Green Lantern Corps, “Eclissi di Smeraldo”, seguito dal Prologo ufficiale all’evento, inserito nel numero 8 di Laterna Verde. Non abbiamo ancora una lista ufficiale delle uscite italiane per ciò che concerne il crossover vero e proprio, che ricordiamo ancora una volta abbraccerà tutto l’Universo DC, quindi è lecito aspettarsi vari speciali e tie-in dedicati ai personaggi coinvolti al di fuori delle Lanterne Verdi, ma secondo la checklist spagnola di Planeta DeAgostini l’evento dovrebbe strutturarsi nell’arco di 8 mesi in spillati da 32 pagine l’uno al prezzo di 1.95 euro, escluso il primo che ne conterrà il doppio.

Cliccate qui per avere informazioni dettagliate e aggiornate sulla checklist:

http://www.dcleaguers.it/forum/lanterna-verde/blackest-night-(la-notte-piu-profonda)-checklist-planeta-deagostini/

In attesa di notizie più precise riguardo la pubblicazione italiana, che anticipiamo coinvolgerà le testate di Batman, Superman, Giovani Titani, Wonder Woman, JSA, JLA, Flash ed altre testate minori dell’Universo DC con miniserie dedicate, vi facciamo un breve riassunto della situazione riguardo la storia delle Lanterne Verdi e i vari Corpi di Lanterne che sono nati dopo la fine della Guerra di Sinestro. Si tratta di informazioni tratte dalle “Guides to Blackest Night” pubblicate sul sito specializzato IGN.

Attenzione Spoiler: questo articolo potrebbe contenere anticipazioni indesiderate per i lettori che non hanno letto Green Lantern fino al n° #40-41 americano, corrispondente al n°7 della nuova serie Planeta. E’ presente anche qualche informazione riguardante il tie-in a Crisi Finale “Legione dei 3 Mondi”.

LA STORIA DELLE LANTERNE VERDI

La vita senziente e lo spettro delle emozioni sono apparsi simultaneamente nell’universo. Quando gli esseri viventi provano amore, paura, o altre emozioni, creano un’energia che corrisponde a un particolare colore dello spettro. Miliardi di anni fa, i Guardiani di Oa scoprirono come incanalare e “imbrigliare” l’energia (corrispondente al colore verde) della FORZA DI VOLONTA’ in un universo governato dal caos, e decisero di assumersi il compito di  diffondere e difendere la legge e la giustizia.

I Guardiani dell’Universo necessitavano di un’ampia forza di polizia per pattugliare la galassia. Il loro primo tentativo portò alla creazione dei robotici Manhunters:  sebbene essi fossero potenti e ubbidienti, non riuscivano a  rapportarsi con le emozioni. Finirono per diventare malvagi e portare avanti i loro compiti lontani dall’influenza dei Guardiani. Decimarono persino un intero settore dello spazio (il numero 666) uccidendo miliardi e miliardi di vite innocenti, finchè i Guardiani non riuscirono a fermarli.

Rendendosi conto che solo con un uso intelligente e consapevole della ragione le creature potessero diventare protettori dell’universo “giusti”, i Guardiani hanno poi reclutato soldati da ogni angolo dell’universo. Ad ognuno è stato dato un anello che gli permette di canalizzare la loro intensa forza di volontà e realizzare vari costrutti energetici. Il loro potere è limitato solo dalla loro immaginazione e abilità di conservare la propria forza di volontà anche in caso di paura e pericolo.

I guardiani hanno diviso l’universo in 3600 settori (la nostra terra è il numero 2814) pattugliati da due Lanterne “native” ciascuno. I Guardiani rimangono però su Oa (sede della grande batteria centrale del potere) per monitorare i loro 7200 soldati. Le Lanterne Verdi sono sicuramente riuscite nella loro missione di mantenimento della legge e della giustizia, ma ovviamente diversi nemici le hanno contrastate nel corso dei millenni. Ci sono le Zamarons, entità derivanti dai Guardiani le quali pensano che l’amore debba governare tutto. Ci sono i Controllori, aspiranti guardiani gelosi che hanno trascorso tantissimo tempo cercando di formare il proprio Corpo personale. Ci sono i Figli del Lobo Bianco, gli armatori di Qward, i già citati Manhunters e altre minacce costanti che affliggono il Corpo delle Lanterne Verdi.

Comunque, la minaccia più importante e pericolosa spesso viene dall’interno, e infatti essa è costituita da Sinestro, che per un periodo divenne la più grande delle Lanterne Verdi. Quando fu scoperto che egli abusava del suo potere (attraverso la paura) per dominare il suo settore spaziale e il suo pianeta d’origine, Korugar, i Guardiani lo privarono del suo anello e lo bandirono dall’universo. Sinestro ora comanda un proprio corpo personale (i Sinestro Corps), simboleggiato da un anello giallo, colore che nello spettro delle emozioni corrisponde alla paura, opposto al verde della forza di volontà. Le Lanterne Verdi e il Corpo di Sinestro si sono scontrati in un’epica battaglia che ha sconvolto l’universo, ma che ha segnato la vittoria (temporanea?) della forza di volontà sulla paura.

Lo stesso successore di Sinestro, Hal Jordan (pilota terrestre che ha ricevuto l’anello dopo la morte improvvisa della Lanterna Verde Abin Sur) ha quasi distrutto il Corpo dopo essere stato posseduto dall’incarnazione stessa della paura, un’entità denominata Parallax. Attraverso Hal, Parallax ha distrutto la batteria centrale del potere,  disperso il Corpo, ucciso alcune Lanterne, e ha quasi ridotto l’universo in una nuova condizione di caos.

Tornato in vita dopo la morte (e trascorso un periodo come “Spirito della Vendetta”) Hal è di nuovo in azione, così come il Corpo delle Lanterne Verdi, che sono di nuovo la polizia “spaziale” dei Guardiani. Sono però emersi nuovi nemici, e mantenere il controllo dell’Universo è sempre più difficile. Al momento ci sono 7 corpi distinti di Lanterne, ognuno corrispondente ad un colore e ad un’emozione dello spettro.

Sebbene Hal e i suoi alleati –  fra i quali Kyle Rayner, John Stewart, Guy Gardner, e Kilowog (l’addestratore di reclute) stiano facendo del loro meglio per mantenere l’ordine e la legge, i Guardiani sembra stiano facendo di tutto per accelerare la caduta del Corpo.  Nuove leggi che autorizzano l’uso della forza letale e dichiarano illegali le relazioni amorose fra i membri del Corpo rappresentano un tentativo forzato di sopprimere le emozioni, viste come fonti di disordine. Nonostante i propri errori passati, i Guardiani sembrano non aver imparato nulla durante i loro miliardi di anni di vita, e le loro azioni stanno solo accelerando l’arrivo della Notte più Profonda…

Se siete interessati ad informazioni più dettagliate sulle più importanti Lanterne Verdi terrestri e ION (l’entità universale incarnazione della “Forza di Volontà”, contrapposta a Parallax, qui rintracciabile sotto la voce “Kyle Rayner”) consultate questo link:


La legacy delle Lanterne Verdi

Attualmente è Sodam Yat a rivestire il ruolo di ION.


LA PROFEZIA DELLA NOTTE PIU’ PROFONDA

Come è già stato anticipato, il fallimento dei Manhunter si è risolto nel massacro quasi totale di un settore spaziale, il numero 666. A causa di questo, le Lanterne Verdi  non possono assolutamente varcarne i confini.

Solo 5 forme di vita (Le così dette “Cinque Inversioni di Ysmault”) sono sopravvissute al massacro del settore 666, e ovviamente provano un odio profondo per i Guardiani. Si può immaginare la loro gioia quando la Lanterna Verde Abin Sur è stata costretta ad atterrare sul loro pianeta.

Proprio lì Abin Sur ha dovuto affrontare la profezia della Notte più Profonda,: quando egli chiese a Qull, una delle cinque Inversioni, quale fosse la minaccia più grande che le Lanterne Verdi dovevano ancora affrontare, egli rispose: “Fra un numero imprecisato di millenni, i nemici del Corpo delle Lanterne Verdi si uniranno contro di loro. Il Corpo sarà distrutto fino all’ultima forma di vita, e il Pianeta Oa diverrà polvere.” Poi accennò alla caduta di Sodam Yat e  alla distruzione di Mogo, il pianeta “vivente” e senziente dell’universo, punto di riferimento per ogni Lanterna Verde, indicandoli come passaggi fondamentali lungo la strada per la rovina.

Questo tragico avvertimento  divenne appunto conosciuto come “La profezia delle Notte più Profonda” e il primo effetto fu la morte improvvisa di Abin Sur, che perdette il controllo della sua navicella, ostaggio della paura. I Guardiani hanno sempre cercato in ogni modo di prevenirlo, ma, nonostante questo, i loro tentativi di controllo dell’universo e dello spettro emozionale hanno causato l’effetto contrario, accelerando l’avverarsi della profezia. E la Notte più profonda è ormai alle porte.

I 7 CORPI COLORATI: POTERI E CARATTERISTICHE

Le Lanterne Verdi: continuano a pattugliare le galassie assegnategli in coppia, come hanno sempre fatto sin dalla loro nascita, seppur in origine fosse ammesso un solo membro per settore dell’universo. Inizialmente incapaci di uccidere tramite i loro anelli, dopo la Guerra di Sinestro è stata introdotta una nuova serie di leggi nel Libro di OA che autorizza l’uso della forza letale e vieta, fra le altre cose, le relazioni tra membri del Corpo. Non tutte le Lanterne Verdi ovviamente si trovano a loro agio con questa nuova situazione voluta dai Guardiani dell’Universo.

Il Corpo di Sinestro: Questo Corpo di agenti è stato creato dall’Ex Lanterna Verde Sinestro, come immagine distorta e contrapposta alle Lanterne Verdi, alle quali è stata dichiarata una guerra poi persa anche a causa dell’intervento degli eroi terrestri in aiuto alle Lanterne Verdi stesse. Con l’imprigionamento di Sinestro, il suo Corpo non si è però sciolto e i membri superstiti hanno continuato a vagare per i settori occupati dalle Lanterne verdi massacrando le loro famiglie. Recentemente, Sinestro è stato condannato a morte dai Guardiani dell’universo, ma durante il suo trasporto sul pianeta dov’è nato, Korugar, è stato rapito dalle Lanterne Rosse di Atrocitus, che esigeva vendetta nei confronti del Korugariano. Dopo essergli sfuggito grazie all’intervento di Hal Jordan, Sinestro si sta ora preparando a riunire i suoi agenti sparsi per l’universo, mentre il signore della guerra Mongul tenta di usurparne il posto come leader. Il Corpo di Sinestro è alimentato dal potere della Paura.

Le Lanterne Rosse: alimentato dal potere della Rabbia, questo Corpo di lanterne nasce sotto la guida di Atrocitus, un personaggio che compare per la prima volta in Green Lantern: Secret Origins, in Italia pubblicato sui numeri 1-2-3 della nuova serie di Lanterna Verde. Qui scopriamo per la prima volta che la morte di Abin Sur, il predecessore di Hal Jordan, è stata causata proprio da Atrocitus, imprigionato sul pianeta Ysmault dopo aver assistito al massacro della sua razza compiuto da Sinestro su ordine dei Guardiani dell’Universo, che temevano l’avverarsi delle profezie sue e dei suoi compagni. Atrocitus esige la propria vendetta contro Sinestro e contro i Guardiani dell’Universo, di conseguenza i suoi avversari sono anche le Lanterne Verdi. Dopo aver ucciso i propri compagni superstiti, Atrocitus trae energia dalla Batteria del Potere rossa che nasce dal sangue dei caduti, creando gli anelli rossi con cui schiavizza le creature più soggette al potere della rabbia e dell’odio, rendendole suoi agenti. Dal momento in cui un anello rosso si impossessa di un ospite, il suo sangue viene sostituito dal potere dell’anello, unica cosa che tiene in vita il corpo dell’essere senziente, svuotato di ogni pensiero che non sia rabbia ed odio. Al momento Atrocitus ha appena subito una sconfitta da parte di Hal Jordan e delle Lanterne Verdi, che hanno permesso però la fuga di Sinestro involontariamente.

Zaffiri Stellari: Le Star Sapphires, o Zaffiri Stellari, sono da tempo immemore avversarie delle Lanterne Verdi (fin dalla loro creazione come Corpo di Polizia Intergalattico) ma solo recentemente hanno cominciato a rimodellare il proprio potere incanalandolo negli anelli. Sono guidate dalle Zamaron, una razza che si è separata dai Guardiani dell’Universo eoni fa, convinte che l’amore, da cui esse traggono energia, possa cambiare l’Universo. Questo Corpo utilizza i poteri di guarigione dell’amore come energia per curare e rimodellare a proprio piacere i membri catturati del Corpo di Sinestro; recentemente Carol Ferris, ex-fiamma di Hal Jordan, è stata contattata nuovamente dallo Zaffiro Stellare per diventare il nuovo leader di questi Agenti: già altre volte in passato Carol era stata posseduta da tale potere, ma mai prima d’ora ne aveva il pieno controllo. Sembra infatti che stavolta abbia preso possesso di sua volontà dell’anello, con lo scopo di aiutare l’ex amato nell’imminente crisi che lo sta per travolgere…

Le Lanterne Arancioni: Per essere più precisi, dovremmo chiamare questo “Corpo” di Lanterne “Agente Arancione”: è difatti composto unicamente da un membro, Larfleeze, che detiene il potere dell’avarizia tutto per sé, com’è ovvio che sia. La particolarità del suo potere risiede però nel poter rubare l’identità degli avversari che uccide e creare dei costrutti identici alle proprie vittime, che divengono quindi degli Agenti sotto il suo controllo a tutti gli effetti. Potentissimo ma estremamente poco intelligente, Larfleeze è stato prima attaccato dai Controllori (una razza distaccata dei Guardiani dell’Universo) per il possesso della luce arancione, uscendone vincitore; poi si è scontrato coi Guardiani stessi e le Lanterne Verdi, credendo di essere stato tradito secondo un patto stipulato tra lui e i Guardiani stessi, ma è stato sconfitto. Tuttavia questa volta i Guardiani, temendo una sua possibile vendetta e per raggiungere i propri scopi, hanno saziato la sua avarizia dicendogli dove trovare l’unica cosa che desidera più della vendetta nei loro confronti: un Anello Blu!

Le Lanterne Blu: Recentemente create dai due Guardiani esiliati Ganthet e Sayd, le Lanterne Blu sfruttano la speranza come forza portante. Trattandosi di un processo lungo e arduo, sono finora state reclutate solamente due Lanterne Blu, il cui leader al momento è Saint Walker, il Santo Viandante; il reclutamento di una Lanterna Blu può difatti avvenire solo da Lanterna a Lanterna, e chi viene designato deve accettare di sua volontà il dono offertogli; il Santo Viandante è comparso per la prima volta in soccorso ad Hal Jordan nella battaglia contro le Lanterne Rosse e l’ha poi aiutato a liberarsi dall’influsso dell’anello rosso che ne aveva preso possesso. Dato che Hal ha rifiutato di unirsi a loro, le Lanterne Blu hanno fatto ritorno sul loro mondo, ignare del fatto che Larfleeze sia sulle loro tracce. Una Lanterna Blu può volare e generare un campo di forza, ma è incapace di attaccare se non ha una Lanterna Verde vicino: difatti il loro potere e quello della Forza di Volontà (legato alle Lanterne Verdi) si sostengono e influenzano reciprocamente.

Le Lanterne Indaco: Nulla si sa su questo Corpo ancora misterioso, se non che il loro potere si basa sulla Compassione e al posto dell’anello utilizzano un bastone.

I PERSONAGGI

Ovviamente, possiamo aspettarci la partecipazione di tutte le Lanterne Verdi a Blackest Night, inclusi i nostri 4 terrestri preferiti: Hal Jordan, John Stewart, Guy Gardner e Kyle Rayner. Gli albi attuali di Green Lantern si focalizzano sulle vicende di Hal Jordan, quindi possiamo aspettarci che si prosegua allo stesso modo anche durante Blackest Night, storia strutturata in maniera indipendente sia dalla serie Green Lantern che dai Green Lantern Corps.
La mini principale (di 8 numeri) dunque è “ sé stante” e autosufficiente, mentre le altre due serie proporranno dei Tie-In alla saga vera e propria.

Un altro personaggio da cui possiamo aspettarci grandi cose sarà Sodam Yat, il nuovo ION, che giocherà un ruolo chiave data la natura della profezia rivelata da Alan Moore nella storia “Tigri”; recentemente poi, Geoff Johns ci ha rivelato in “Crisi Finale – La Legione dei 3 Mondi” che Sodam è l’unico sopravvissuto del Corpo delle Lanterne Verdi, ed è anche ultimo Guardiano dell’Universo in seguito ad una grave catastrofe. Sarà proprio la Notte più Profonda ciò che ha sconvolto l’equilibrio dell’universo e distrutto le Lanterne Verdi?

Inoltre, aspettiamoci una vasta gamma di Lanterne d’ogni colore presenti nella storia: i Guardiani dell’Universo hanno anticipato che Sinestro sarà di vitale importanza nell’arrivo della Notte più Profonda, senza contare che il korugariano ha Atrocitus e le sue Lanterne Rosse alle costole; recentemente poi lo stesso Atrocitus ci ha rivelato l’esistenza di una figlia di Sinestro, dunque aspettiamoci di vederla comparire ben presto.

Ma questo evento coinvolgerà come abbiamo già detto tutto l’Universo DC, quindi prepariamoci a vedere gli eroi della Terra in soccorso di Hal Jordan e compagni; un nome in particolare è stato fatto ultimamente: Aquaman. Dopo la sua scomparsa, da Crisi Infinita in poi, tutti sono concordi nel dire che tornerà come Lanterna Nera, ma considerando la sua riapparizione (seppur fugace) in Crisi Finale… cosa ci aspetta?

La Batteria del Potere delle Lanterne Nere è stata costruita dal corpo dell’AntiMonitor, che ne è diventato la fonte principale: cosa succederà al suo risveglio? Questa è una delle domande che Johns ci pone riguardo la probabile comparsa di questa entità durante l’evento.

Altra figura centrale della storia sarà poi Mano Nera, il villain da tempo chiaramente connesso a Blackest Night. Innanzitutto, per qualche strano motivo, gli anelli neri portano il suo simbolo; per continuare, Atrocitus ha in passato espresso interesse per Mano Nera, come mostrato in Green Lantern: Secret Origins, e per finire l’abbiamo visto in DC Universe #0 (il prologo a Crisi Finale) mentre rispondeva apparentemente alla chiamata della Batteria del Potere Nero.

Concludiamo poi con l’ultima figura chiave: uno dei Guardiani dell’Universo è stato sfregiato dal tocco dell’Anti-Monitor alla fine della Guerra di Sinestro, e l’abbiamo visto negli ultimi mesi perseguire personali obiettivi all’insaputa degli altri Guardiani, dandosi addirittura un nome proprio: Scar. Questa figura sembra sapere molte cose riguardo ciò che sta per colpire l’intero Universo DC.

Il meglio deve ancora arrivare. Preparatevi alla saga che SCONVOLGERA’ il vostro 2010!

A cura di Emiliano Cadili Rispi e Elena Pizzi

(Venite a discutere della saga nella sezione apposita del forum!)