KICK-ASS 2 – di Jeff Wadlow (2013)

Scritto da Alessandro Cristofaro il 26 agosto 2013 in Cinema, film e animazione con nessun commento
kick-ass-2-poster-italia_mid
Genere: Azione, Commedia, Drammatico
Regia e sceneggiatura: Jeff Wadlow
Cast: Aaron Johnson, Chloë Grace Moretz, Christopher Mintz-Plasse, Jim Carrey, John Leguizamo, Daniel Kaluuya, Lyndsy Fonseca, Clark Duke, Morris Chestnut
Colonna Sonora: Henry Jackman, Matthew Margeson
Produzione: Universal Pictures,Marv Films, Plan B
Paese d’origine: USA, 2013
Durata: 113 minuti
Data di uscita italiana: 15 Agosto 2013

Il mestiere dello scrittore non è semplice: l’ansia nel cercare di coinvolgere, appassionare, i lettori sarà sempre dietro l’angolo. Scrivere fumetti, anche, può far serpeggiare malumore nei lettori: farlo crescere a dismisura, fino a creare gruppi di fan che arrivano a chiedere la testa dell’autore. Mark Millar, finora, non ha mai scontentato nessuno, cercando di porsi nel mezzo e consegnando delle discrete letture di intrattenimento, sia per giovani che per adulti, con un’impronta matura, in cui poter dare libero sfogo alla sua fantasia e alla sua bizzaria. “Kick-Ass”, questo il nome di due miniserie pubblicate in Marvel, ha avuto ottimi riscontri e, dopo un primo film, è arrivato nei nostri cinema, dal 15 Agosto, il sequel tanto atteso da chi aveva amato i protagonisti coi nomi in codice di Kick-Ass e Hit-Girl. Rimasti entrambi senza un mentore, dopo la morte di Big Daddy, il padre di Mindy, alias Hit-Girl, i nostri due civili hanno continuato a pattugliare le strade, nonostante l’incantesimo si fosse infranto. La ragione d’essere dei nostri due beniamini, la domanda su cosa definisce un eroe, sembrava essersi perduta ma la rediviva minaccia di Red Mist, ribattezzatosi MotherFucker, deciso a diventare il criminale numero uno in città, farà tornare Kick-Ass e Hit-Girl in azione, stavolta spinti dal senso di giustizia e libertà impartito dal Capitano Star and Strips. Supportati da un gruppo di eroi loro simili, e spinti dalla voglia di redenzione, la lotta sarà più agguerrita che mai, e solo chi ha un cuore puro potrà vincere.

Kick Ass 2 banner

Arrivati al secondo capitolo della saga si può confermare la solidità del progetto: una trama decisa, basata in parte dal fumetto Marvel, e attori pronti a mettersi in gioco, fanno sì che il film faccia la sua parte. Il personaggio di Kick-Ass nuovamente ci insegna cosa significhi essere un eroe: sacrificare se stessi per perseguire una scopo più grande, mentre il supporto di Hit-Girl ci fa capire che il tempo dedicato a sostenere e aiutare gli altri non è mai andato perduto. Aaron Taylor-Johnson è a suo agio nei panni del protagonista: un ragazzo costretto a crescere troppo in fretta, con il peso del mondo sulle spalle. La vera sorpresa, però, è l’attrice Chloe-Grace Moretz, l’adolescente Mindy: tosta, spavalda in ogni sua mossa, abbraccia il pericolo in ogni situazione riuscendo a vincere, non importa il costo.

Kick-Ass-2-video-dal-backstage

Le migliori scene adrenaliniche, da cardiopalma, sono quelle che la vedono in azione e un grande riconoscimento sarebbe per questo straordinario personaggio dedicarle una pellicola, idea sicuramente già caldamente supportata dai fan e dagli addetti ai lavori. Christopher Mintz-Plasse, nei panni di MotherFucker, non riesce, ahimè, ad essere un nemico di forte impatto, e le sue manie di vendetta somigliano più ad un bambino a cui negano il gelato che altro. Per il terzo capitolo, di sicuro già in cantiere, speriamo che una nuova nemesi si affacci all’orizzonte e che si dia una degna requie a questo ragazzo. Breve ma interessante il cameo di un irriconoscibile Jim Carrey, nei panni del Capitano Star and Stripes, che con i suoi dogmi motiva e spinge il neonato gruppi di eroi ad andare avanti e a diffondere il bene ovunque.

Kick-Ass-2-e1345070258824

Una pellicola in cui le scene di azione e gli inseguimenti si fondono alla perfezione, e in cui il montaggio è solo intervenuto per tagliare alcune scene troppo forti, al limite del sadismo. La fotografia e i colori sono miscelati benissimo, e i costumi e le divise degli eroi sono resi ai nostri occhi perfettamente, in ogni particolare. Un film che intrattiene e appassiona, dedicato a chi ha goduto del fumetto Marvel, e a chi ama vedere gli eroi lottare per il bene assoluto.